Black Box Nation

Black Box Nation

2009 (Autoprodotto) | post-punk, alt-rock

Nati nel 2005 a Roma come duo, ma attualmente residenti tra Catania e Milano con formazione allargata a cinque elementi, i Black Box Nation sono un gruppo da tenere d’occhio. Il loro Ep autoprodotto mostra infatti una band già consapevole e sicura, in bilico tra post-punk scuro e introspettivo e tentazioni psichedeliche, capace di incardinare la struttura compositiva dei pezzi su melodie sempre immediate e leggibili, attraverso l’alternanza di rasoiate secche e minimali di chitarra di scuola Joy Division/ Wire con scenari più dilatati che spesso si sciolgono in un abbandono pensoso e vibrante (rievocando a tratti gruppi come Elbow o Doves).

Le canzoni ci sono ed emergono piuttosto bene già al primo ascolto, anche grazie a una voce calda e profonda, a tratti quasi blueseggiante, regalando belle schegge di poesia sonora in pezzi come “Saturday Night Is Wrong” o “Just Crash”. Anche gli arrangiamenti sono molto curati e attenti a plasmare atmosfere dense e comunicative, con begli intrecci strumentali di chitarre e,all’occorrenza, tastiere (come accade in “Futurista”). Insomma i margini di crescita sono potenzialmente ampi e apprezzabili, ora sta alla band concretizzare il tutto in un lavoro compiuto.

(22/07/2009)

  • Tracklist
  1. Here It Comes
  2. Hell's Cryin
  3. The Great Addiction
  4. !Futurista
  5. Now wave