Mitochondrion / Gyibaaw

Rituals of Transcendence / Liimk Halaayt

2010 (Siege Engine) | blackened death-metal, black-metal

Questo split merita attenzione perché sono della partita anche i Mitochondrion, artefici di quel fenomenale e devastante capolavoro che risponde al nome di “Archaeaeon”. Per il prossimo gennaio è prevista la pubblicazione di “Parasignosis”, lavoro che sarà edito dalla Profound Lore e su cui hanno lavorato a lungo. Per il momento, quindi, “Rituals Of Transcendence/Liimk Halaayt” (split condiviso con i conterranei Gyibaaw) mantiene desta l’attenzione intorno ai ragazzi di Victoria, British Columbia.

Le febbrili colluttazioni e gli spasmi Gorguts di “Through Cosmic Gaze” (nuova versione del brano già presente sull’omonimo Ep del 2006), la spaventosa forza d’urto di “Trials” (un assaggio succulento del prossimo disco), lo schizzo virulento di “Totality” (da un brano dei Rites Of Thy Degringolade) e l’epica black-metal di “Imperial Hymn For Our Master Satan” (dal catalogo Inquisition) compongono un quadro relativamente interessante.

Dal canto loro, i Gyibaaw (J. Pahl, voce, chitarra, flauto; B. Dyck, chitarra, voce; S. Greening, batteria, voce; N. Mclean, basso, voce) presentano un paio di numeri del loro “Tsimshian/Gitksan War Metal" (in pratica, un black-metal dal retrogusto ritualistico con liriche cantate in S'malygax, la lingua delle popolazioni Tsimshian, dislocate sulla costa nord-occidentale del Pacifico). “Nalaxyuubm Wil Waal Wilduu”, “Iɫeh Tsimshian” e la cover dei Drudkh, “Furrows Of The Gods” (con Nick Yanchuk alla voce e al mandolino) sono brani discreti, probabilmente più efficaci dal vivo che su disco.

(13/11/2010)

  • Tracklist
1. Rituals of Transcendence/Liimk Halaayt    
2. Through Cosmic Gaze    
3. Nalaxyuubm Wil Waal Wilduu    
4. Trials    
5. Iɫeh Tsimshian    
6. Totality    
7. Furrows of the Gods    
8. Imperial Hymn for Our Master Satan
Mitochondrion / Gyibaaw on web