James Pants

James Pants

2011 (Stones Throw) | electro-wave

Bizzarro James Pants. Bizzarro e pesce fuor d’acqua presso l’etichetta tutta campionamenti e negritudini d’annata di Chris Manak. Al quinto giro di boa, il ragazzone più imprevedibile della label losangelina compie un ulteriore passo in avanti nella sua personale sovrapposizione retrò di strutture sonore electro schizzate, disco-funky alienata fino al midollo (A “Little Bit Closer”) e new wave frastagliata a colpi di sintetizzatori giocattolo e irriverenti motivetti.

Insomma, dopo aver provato a impensierire i fan della prima ora con un Ep tutt’altro che ispirato, “New Tropical”, sorta di guazzabuglio filo-rap mal riuscito, James Singleton (questo il suo vero nome) si rifugia definitivamente in una electro-wave psichedelica perennemente proiettata verso gli Ottanta, mostrandosi perfettamente sintonizzato con i sapori e le sonorità vaghe e al contempo ipnotiche dei Meravigliosi.

"James Pants" è un disco a tratti nevrotico e allegramente spiritato, a tratti velato da un'appagante malinconia. L’irresistibile tastierone di “Screms Of Passion” è per l’appunto un atto di devozione al suono sintetico e alle atmosfere del periodo. Mentre “Incantation” emula una risacca analogica di effusioni melodiche in scia ipnagogica, “Strange Girl” e “Darlin’” farebbero gola alla premiata ditta Vega/Martin dei tempi d’oro. Ma non solo. L’omonimo disco continua nella sua seconda metà a mostrarsi impertinente e spiazzante, vedi il giretto goliardico di “These Girls”, l’improvvisa frenata sognante di “Dreambot” e il volo sintetico di “Epilogue” a chiudere il cerchio. Bene. Se questa é la sterzata definitiva di Mr. Pants, ben vengano in futuro ulteriori approfondimenti.

(03/07/2011)

  • Tracklist

1. Beta
2. Every Night
3. Clouds Over The Pacific
4. A Little Bit Closer
5. Strange Girl
6. Screams Of Passion
7. Incantation
8. Kathleen
9. Body On Elevator
10. Darlin’
11. Alone
12. These Girls
13. Dreamboat
14. Epilogue

James Pants su OndaRock
Recensioni

JAMES PANTS

Welcome

(2008 - Stones Throw)
L'esordio del pazzoide erede di Beck, tra new wave e soul

James Pants on web