Acid Brains

Maybe

2012 (Red Cat Records) | post-grunge

A tre anni dal precedente "Do It Better", ecco una nuova collezione di nove brani inediti per i toscani (di Lucca) Acid Brains. La loro discografia giunge con "Maybe" al quarto capitolo, senza considerare tre demo autoprodotti realizzati all'inizio della loro carriera.
Con questo lavoro la band raggiunge quel livello di maturità tanto agognato, realizzando il miglior colpo del proprio percorso artistico.

Meno dozzinali e scontati che in passato, gli Acid Brains continuano a muoversi in ambito post-grunge, ma questa volta dimostrano la chiara volontà di ricercare un suono più contemporaneo, svincolandosi dai cliché tipici degli anni Novanta. Per quanto sia chiaro quanto ai ragazzi sia rimasta nel cuore l'epopea di Seattle, con "Maybe" si cerca di confezionare una proposta maggiormente caratterizzante, anche attraverso contaminazioni con il metal, il post-punk e qualche felice deviazione acustica.
Dopo la levata di scudi a base di rock'n'roll al fulmicotone dell'iniziale "All They Want To Go" (che pare scritta appositamente per aprire i prossimi live set) il quartetto sa mostrare sia la propria faccia più violenta ("Collapsed", "Strong") sia quella relativamente più melodica ("Enjoy").

I risultati migliori arrivano quando si riesce a mediare ad arte le due componenti, come ben dimostra la rotonda "Go Back Home", il brano più orecchiabile del lotto, ma anche quello che pare emergere rispetto agli altri. Nella parte finale tre tracce cantate in italiano, nelle quali è subito evidente l'influenza dei Verdena, come ben si evince dal ritornello di "Fremo".
Una bella sfida, quella dell'utilizzo della nostra lingua, già sperimentata in passato e che oggi può ritenersi decisamente riuscita.

In definitiva, "Maybe" corrisponde a quel disco-svolta tanto ricercato dalla band toscana, che ora, dopo tanta palestra sui palchi di tutta Italia, potrebbe aiutarli a incrementare il proprio livello di visibilità.

(17/09/2012)

  • Tracklist
  1. All They Want To Go
  2. Go Back Home
  3. Collapsed
  4. Strong
  5. Enjoy
  6. Try Again
  7. Io ero morto
  8. Fremo
  9. Dimentico (I Forget)
Acid Brains su OndaRock
Recensioni

ACID BRAINS

Do It Better

(2009 - Fridge Records)
Fra reminescenze grunge e stoner, la nuova fatica del quartetto di Lucca

Acid Brains on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.