De Curtis

Belli Con Gusto

2012 (Tannen / Audioglobe) | crossover, jazz, funk-rock

La scena underground veneta è quella che da ormai oltre quindici anni riesce a mantenere alto il livello della musica italiana con formazioni che hanno come tratto comune una particolare inquietudine, che si manifesta sia in proposte pop quanto in quelle rumorose, se non psichedeliche e più sperimentali. Ma non solo, perché questa vena creativa, fatta di toni nervosi, si concede anche al soul e al jazz, come testimoniano i veronesi De Curtis.
I musicisti coinvolti in questo progetto, infatti, non sono di primo pelo ma, anzi, sono personaggi che hanno militato in formazioni più di ricerca come i Rosolina Mar (Bruno Vanessi, chitarra), o nell'ambito del noise più agitato, come gli Hell Demonio (Riccardo Orlandi, batteria). Artisti di ampie vedute, che hanno unito le loro forze a quelle del sassofonista Luca Bronzato, del bassista Davide Bronzato e del pianista-chitarrista Andrea Gastaldello, già nei Mingle.

Nel guardare la copertina del disco, in cui il gruppo è in una posa old-style con panorama annesso alle spalle, si potrebbe pensare ai De Curtis come una band di revival beat che onora il grande principe Totò. Il beat però non c'è, mentre il sorriso e il tentativo di leggerezza, fatto con classe e tecnica, è invece decisamente riuscito.
Il disco, infatti, propone nove tracce strumentali che si intersecano tra vibrazioni jazz, calore soul e groove funk, senza dimenticare però anche quella matrice rock più tagliente e obliqua che rende ogni singola composizione sempre sul limite di lasciare la strada maestra per deviazioni verso progressioni più destrutturate.

Ma la formula musicale, che può piacere a una più vasta audience per melodia e gusto compositivo, riesce a prevalere e con intelligenza gestisce svisate in tempi dispari e altri eclettismi, che rendono ancor più succosa la proposta. 
Il padre spirituale che guida questo loro secondo cd, “Belli Con Gusto”, è poi Gil Scott-Heron, presente, all'interno della copertina, con la frase "Le parole sono importanti per la mente, ma le note sono per l'anima".

(28/10/2012)

  • Tracklist
  1. Gugol Bordello
  2. Il Mio Natale Secco
  3. Belli Con Gusto
  4. Vota Antonio
  5. Novantesimo Minuto
  6. Il Principe Parlante
  7. Senza Ombra Di Dub Io
  8. Sacro Cuore
  9. Plastic Islands
De Curtis on web