Tack At

Whelm

2012 (Mox Loz Studio) | dark-wave, techno-pop, alt-rock

In pista da quasi vent'anni come Technogod, la band emiliana ha deciso di modificare la propria ragione sociale intestandosi l'acronimo "The Artist Commonly Known As Technogod".
La scelta lascia un po' sbigottiti (perché rifarsi così smaccatamente a Prince?) ma i contenuti di "Whelm" sono tutt'altro che disprezzabili. Giunti al quinto album, i Tack At (ormai occorre chiamarli così) conservano tutte le peculiarità del proprio suono, con il programmato e il suonato che si attorcigliano fra loro senza che nessuno dei due riesca mai ad avere il sopravvento sull'altro.

Partono da eroi della prima new wave, tra atmosfere plumbee con basso pulsante, e risulta ben riuscita in particolare l'iniziale "Awoke" - piacevole compendio di Cure e Mission, con la voce che si posiziona a due passi da Wayne Hussey. Degne d'attenzione anche le successive "Thousand Year Stare", "Monochrome" e "Jacques Le Noir", un vero e proprio Depeche Mode apocrifo: è questa la parte di gran lunga più bella del disco.
Da qui si entra nella zona techno-pop (quella centrale dell'album), nella quale synth e ritmi ballabili la fanno da padroni ("Sockola" potrebbe essere il titolo da segnalare) in un tripudio di suoni che confermano un'ispirazione sempre vistosamente radicata negli anni 80.

Questi nuovi Tack At non sempre convincono a pieno ("Trysexual") e alcuni giri a vuoto vanno a minare la possibilità di riscuotere un rating molto alto. "Whelm" resta comunque un disco decisamente valido, anche in virtù della molteplicità di generi affrontati.
Nelle ultime tracce (dalla 11 alla 14) si cambia di nuovo registro, entrando nella zona più marcatamente rock dove sono le chitarre a prendersi la scena.
Si chiude con "Skoofus", che ritorna a naufragare (piacevolmente) verso territori dark-wave, confermando come i Tack At riescano a dare il meglio di sé quando decidono di muoversi intorno ad atmosfere più tenebrose.



(18/04/2012)

  • Tracklist
  1. Awoke
  2. Thousand Year Stare
  3. Monochrome
  4. Jacques Le Noir
  5. Everybody Needs Somebody (Else) To Love
  6. Callboi
  7. Ersatz Kultur
  8. Atlantis Babylon
  9. Sockola
  10. Trysexual
  11. Lovedrone
  12. Punk's In The Bank
  13. Employee Of The Month
  14. Teenage Vegetarian Vampire
  15. Skoofus
Tack At on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.