British Electric Foundation

Music Of Quality & Distinction Volume 3 - Dark

2013 (Wall Of Sound) | elettro-pop

Ian Marsh e Martyn Ware sono stati protagonisti della stagione d'oro del synth-pop dando vita prima agli Human League e poi agli Heaven 17: la creazione parallela del moniker British Electric Foundation è servita al duo per sperimentare nuove soluzioni e per poi riconnettersi col passato del pop-rock inglese e americano.
Con abili riletture di brani degli anni 60 e 70, il progetto B.E.F. ha riportato in auge Tina Turner con la splendida versione di “Ball Of Confusion“ (tratta dal primo volume di “Music Of Quality And Distinction” dell'82) e ha dato origine a un ponte virtuale tra due generazioni musicali apparentemente lontane. Nonostante il secondo capitolo del 1991 non abbia riscosso successo di critica e di pubblico, nell'era del revisionismo anni ’80 suona naturale il ritorno dei British Electric Foundation.

Il terzo volume, con il sottotitolo “Dark”, anticipa il contenuto più raffinato e meno avventuroso del nuovo progetto: in verità, la tensione emotiva è molto discontinua e non riesce a ripetere l'incanto del primo capitolo. Nonostante tutto, “Music Of Quality & Distinction Volume 3 - Dark” offre alcuni spunti interessanti. Boy George riconquista molto del suo vetusto appeal con due cover version molto impegnative, infatti la sua rilettura di  “I Wanna Be Your Dog” degli Stooges di Iggy Pop è una delle creazioni più riuscite e graffianti del disco.
Green Gartside (Scritti Politti) è poi visibilmente a suo agio con il brano dei Delfonics "Didn't I Blow Your Mind This Time?" che si trasforma in un soul dai suoni sintetici e futuristici, una rilettura che invece non riesce in pieno a Max Pokrovsky con il classico degli ABBA "The Day Before You Came".

Anche se a tratti autoindulgente, il nuovo album dei B.E.F. ha i suoi punti di forza nelle intense cover version di “Smalltown Boy” (Bronski Beat), che Billie Godfrey (ultima cantante degli Heaven 17) trasforma in un malinconico e sofferto brano disco-gospel, e nella superba “Breathing” (Kate Bush) cantata da Andy Bell (Erasure), la nuova versione cattura l'essenza più oscura e nascosta del bellissimo brano, evitando paragoni con l’originale.

Nonostante il resto non riesca ad andare oltre il gradevole e curioso, va sottolineata comunque la buona prova dell'amico di vecchia data del duo, ovvero Glenn Gregory: il classico di Frank Sinatra "It Was A Very Good Year" e la splendida “Party Fears Two” degli Associates godono di due performance vocali ineccepibili. Il terzo capitolo della serie "Music Of Quality & Distinction", pur non ripetendo i fasti di trent'anni fa, sembra più convincente e vissuto di altre operazioni similari: Marsh e Ware hanno messo insieme un ottimo insieme di interpreti e la discontinuità dell‘insieme non riesce a nascondere quelle tre o quattro perle che faranno la gioia di un sempre cospicuo esercito di nostalgici degli anni Ottanta e Novanta.

(02/06/2013)

  • Tracklist
  1. Kim Wilde - "Every Time I See You I Go Wild" (Stevie Wonder cover)
  2. Green Gartside - "Didn't I Blow Your Mind This Time?" (The Delfonics cover)
  3. Sarah Jane Morris - "Don't Want To Know" (John Martyn cover)
  4. Kate Jackson - "Picture This" (Blondie cover)
  5. Andy Bell - "Breathing" (Kate Bush cover)
  6. Glenn Gregory - "It Was A Very Good Year" (Frank Sinatra cover)
  7. Boy George - "I Wanna Be Your Dog" (The Stooges cover)
  8. David J. Roch - "The Same Love That Made Me Laugh" (Bill Withers cover)
  9. Shingai Shoniwa - "God Only Knows" (The Beach Boys cover)
  10. Boy George- "Make Up" (Lou Reed cover)
  11. Sandie Shaw - "Just Walk In My Shoes" (Gladys Knight and The Pips cover)
  12. Polly Scattergood - "The Look Of Love" (Dusty Springfield cover)
  13. Glenn Gregory - "Party Fears Two" (The Associates cover)
  14. Billie Godfrey - "Smalltown Boy" (Bronski Beat cover)
  15. Max Pokrovsky - "The Day Before You Came" (ABBA cover)
  16. Kelly Barnes - "Co-pilot To Pilot" (Teena Marie cover)
British Electric Foundation on web