Cian Ciaran

They Are Nothing Without Us

2013 (Strangetown) | pop-rock

Giunto al secondo album solista, il tastierista dei Super Furry Animals imbraccia con maggior entusiasmo la chitarra per rendere più urgente e aggressivo il suo sound, senza tralasciare il percorso tracciato con la sua band. “They Are Nothing Without Us” è innanzitutto un album politico e socialmente impegnato, questo va detto a scanso di equivoci o osservazioni sul contenuto strettamente musicale: tra le maglie di pop psichedelico si insinuano decise iniezioni di hard-rock che sottolineano l’urgenza dell’autore di comunicare a un pubblico sempre più distratto la sua svolta rivoluzionaria.

Questo avviene senza che la forza dei contenuti prevalga sulla musica: certamente il furore ritmico e chitarristico delle prime due tracce “5c Cottton 90c Beef” e “93000000” può far pensare a un album dei Black Angels o dei Black Sabbath, ma l’iniezione di energia in verità rende il tutto abbastanza interessante. Cian Ciaran ha appreso la lezione di songwriting del collega Gruff Rhys, ma indugiare in pop-rock psichedelico (anche se con buoni risultati come in “Sewn Up”) e in morbide ballad in perfetto stile gallese (la toccante e introspettiva “Sleepless Nights”) poteva far archiviare il tutto come un buon prodotto collaterale alla band madre.

Quando poi la quadratura del cerchio è perfetta, ecco sbucare “No More”, una ballata in stile country californiano dal pregevole arrangiamento minimalista, un richiamo al pop-rock anni 70 che si ripete con la conclusiva “Pachamama”. “They Are Nothing Without Us” può comunque suonare eccessivamente epico e fuori dal tempo: “Peaked”, “Bee My Baby” e “You Are What You Breath” sono legate a doppio filo alla tradizione del rock inglese, è come se l’autore avesse voluto omaggiare un'epoca dove impegno sociale e musica erano indivisibili, nel tentativo di dare maggior corpo e solidità alle ragioni culturali che hanno dato vita al progettto.

Il secondo album di Cian Ciaran offre più di uno spunto per farsi apprezzare e amare: con una scrittura più articolata e matura poteva ambire a essere uno dei migliori album di pop-rock inglese degli ultimi tempi. “They Are Nothing Without Us” è comunque un album sapiente e gustoso che si inserisce nella linea culturale e artistica che vede protagonisti del rock anni 90 (come Steve Mason) in perenne ricerca di un linguaggio musicale onesto e originale: i segnali che provengono da queste 13 tracce sono più che positivi.

(24/01/2014)

  • Tracklist
  1. 5c Cotton 40c Beef
  2. 43,000,000
  3. Sewn Up
  4. 1/7/69
  5. Sleepless Nights
  6. No More
  7. Bee My Baby
  8. Shape Control
  9. Down River
  10. Peaked
  11. You Are What You Breath
  12. Silver Sea
  13. Pachamama
Cian Ciaran on web