Position Parallele

Néon Blancs

2013 (Hau Ruck!) | synthpop retrofuturista

Il progetto minimal synth dato alle luci dal deus ex-machina di Dernière Volonté, Geoffroy D., continua il suo flebile percorso, arrivando al suo secondo, altalenante, capitolo.
Una realtà impregnata di retro futurismo, che si muove in una palpitazione cardiaco-meccanica tra drum machine paranoiche e acuti ingranaggi ad orologeria (“Système Parallèle”), da cui parte una danza surreale, una via di mezzo fra Metropolis e Il Gabinetto del Dott.Caligari, in cui una struttura classicamente synth-pop viene contaminata da una malinconia color seppia (“L’Homme Moderne”).

Le successive “Créature” e “Quelle Place?” si adageranno invece su una dolcezza sospirante, sulla ricerca di un fascino vellutato e più melodico, che riuscirà solo in parte a sposare l’atmosfera monocromatica del disco a una poetica romantica. Tentativi riusciti in parte, ma che troveranno una loro ideale perfezione nella seconda metà del disco.
 
Dopo la “danza sul posto” della title track, in cui una linea vocale monotona viene tradita da poche ironiche note plasticose di synth, le drum machine ipnotiche di “Comme Ça” sanno finalmente alzarsi su di un cielo grigio sospirante. Il duetto “À Une Minute Près” e “Faux Semblant” apre, infine, una nuova veste strumentale: cupa e stordente la prima, marziale e lirica la seconda, costruiscono un paesaggio profondo in cui troviamo scoperti i vizi, i ricordi e la malinconia di una foto color seppia, mezza strappata, cosparsa di segni e vecchie parole.
La voce di Geoffroy dismette il tono basso e passivo per un’eleganza che gli è più congeniale, avvicinandosi a ritmi più dancey solo in “Un Dernier RDV”, dove si presenterà a una pista da ballo ante-guerra, tra fredde, povere ed essenziali linee di synth, che l’accompagneranno in un ballo lento e fumoso.
 
La successiva e conclusiva strumentale “Faute de Frappe” taglia il discorso a metà, dopo che sembrava finalmente scorgersi una forma vera e propria del “raccontare” di Geoffroy. Un percorso lasciato a metà a causa di brani dal sapore incompleto o in cui non è stata forse data piena libertà alle immagini. Il fascino elegante che scorge e ha saputo affiorare rappresenta la versione “mancante” del disco, sicuramente meno denso ed evocativo dell’esordio omonimo.

(28/06/2013)

  • Tracklist
  1. Système Parallèle     
  2. L'Homme Moderne         
  3. Créature          
  4. Quelle Place?     
  5. Néons Blancs          
  6. Comme Ça...     
  7. Passe Par Ici      
  8. À Une Minute Près     
  9. Faux Semblant         
  10. Un Dernier RDV          
  11. Faute De Frappe
Position Parallele su OndaRock
Recensioni

POSITION PARALLELE

Position Parallele

(2008 - Hau Ruck!)
Un side-project synth-pop per Geoffroy D., alias Dernière Volonté

Position Parallele on web