Kali Yuga

KY

2014 (800A Records) | alt-rock, post-metal

I Kali Yuga arrivano dall’assolata Sicilia e hanno alle spalle una bella gavetta, visto che il primo nucleo della band vide la luce nel 1993, in piena epopea grunge.
Ma uno dei riferimenti più netti, tuttora ben presente nei solchi prodotti della band, è quello dei norvegesi Motorpsycho (ascoltare per credere l’iniziale “9.04 (Here She Comes)”), citati persino in “Siren”, il micidiale titolo conclusivo di questo nuovo episodio discografico.

Parliamo quindi di un rock muscolare, aperto a varie contaminazioni ma sempre ricco di riff hard e stoner, che faranno la felicità di tutti i sostenitori del post-metal.
Non manca l’attenzione riposta nei confronti degli aspetti melodici, in grado di generare un paio di bei midtempo elettrici (“Where I Used To Go”, “So Are You”) che non sfigurerebbero nell’etere radiofonico.

Dopo una pausa iniziata nel 1999, i Kali Yuga sono ritornati attivi lo scorso anno con la pubblicazione di “Stoned Without The Sun”, al quale fanno ora seguito le otto tracce di “KY”, edito dalla palermitana 800A Records e distribuito da Audioglobe.
Il disco riunisce brani scritti negli anni 90, e rimasti per troppo tempo colpevolmente nel cassetto, con nuove composizioni, e il risultato mostra una compattezza davvero straordinaria.

(28/05/2014)

  • Tracklist
  1. 9.04 (Here She Comes)
  2. B Love S
  3. The World Outside
  4. Where I Used To Go
  5. Idols
  6. Drunk 'n' Sad
  7. So Are You
  8. Siren (Fuck Like A Motorpsycho)
Kali Yuga on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.