LCC

d/evolution remixed

2015 (Editions Mego) | dream-tronica

Anna e Uge da Gijón, con tutta probabilità, non avrebbero mai previsto di diventare l'autentica new sensation sulla bocca di molti in cui “d/evolution” li ha trasformati. Merito di un salto di qualità discografico, di Peter Rehberg che in loro ha creduto. Merito soprattutto di una capacità propria a pochi, ovvero quella di saper tenere aperto il ponte fra ricerca e fruizione. Il tutto nella maniera più naturale e spontanea possibile: facendo sembrare “facilissime” le cose “difficili” perché prese di petto, lasciando alle spalle misurazioni e calcoli e disegnando un'ipotesi dream-techno a mano libera.

Un approccio del genere non può però che rendere la vita assai ardua a chiunque volesse rielaborare il materiale a modo suo. Questa la ragione per cui un album di remix su brani con un DNA definitissimo e personale come quelli delle LCC era da considerarsi scommessa alquanto azzardata. Per vincerla, le due giovani si sono affidate ad un gruzzolo di nomi decisamente eterogeneo, che ha seguito di fatto il medesimo metodo: niente programmi né progetti, priorità assoluta all'ispirazione del momento trasmessa da ciascun brano. E di lì via, senza preoccuparsi del risultato.

“Quarz” è così sostanzialmente passata al ralenti e trasformata da Tujiko Noriko in tappeto per i suoi inconfondibili vocalizzi, qui in veste decisamente eterea e sognante, con la componente dream della miscela LCC in piena evidenza. Medesima scena si ripete nell'auto-rivisitazione di “Chroma”, nei cui droni le due si immergono fino a perdere il contatto con la luce in superficie. Anche nella splendida “Calx” agli occhi di Robert Lippok prevale l'atmosfera, rivelata da un inconfondibile mantra dub in loop.

C'è spazio però anche per il lato più squisitamente ritmico e dinamico dell'arte delle due: lo trovano, da un lato, il misterioso Komatssu nella sua interpretazione graffiante e sfuggente di “Graphein”. Dall'altro, l'ultimo enfant prodige dell'urban londinese Throwing Snow travolgendo “Adámas” in un vortice di dubstep analogica color nero pece. Nulla di indispensabile per chi (ed era difficile non avvenisse) sia stato conquistato dalla fascinosa classe di “d/evoultion”, ma un utile e riuscito compendio per chi abbia la voglia e la curiosità di approfondirne l'esperienza da nuove angolazioni.

(25/04/2015)

  • Tracklist
  1. Quarz (Tujiko Noriko Remix)
  2. Graphein (Komatssu Rmx)
  3. Adámas (Throwing Snow Rmx)
  4. Calx (Robert Lippok Rmx)
  5. Chroma (LCC Tree Mix)
LCC su OndaRock
Recensioni

LCC

d/evolution

(2014 - Editions Mego)
Sfavillante debutto in casa Editions Mego per un nuovo act iberico

LCC on web