Lonesome Leash

Precious Futures

2015 (Mind Rider) | post-punk

Continua la saga di Walt McClements in sella al suo progetto Lonesome Leash. Un paio di mini-album hanno fatto girare il nome del polistrumentista americano anche da queste parti (vedi un recente tour che ha coperto l'intera penisola). Ancora una volta in libera uscita dai Dark Dark Dark (il progetto più noto tra quelli cui collabora McClements), Lonesome Leash ha pubblicato prima della fine dell'anno un nuovo lavoro, “Precious Futures”, che è una meteora da non farsi sfuggire.

L'album mette subito in scena arrangiamenti scarni ed efficaci, che girano intorno al suono della fisarmonica e della voce disincantata di Walt (“Momentum”). La seconda canzone in scaletta, “One Foot In Front Of The Other”, ha il piglio tagliente del post-punk dei primi Arcade Fire.
Definite le coordinate, McClements è libero di muoversi tra onde più sperimentali e modelli di cantautore classico, come nella meravigliosa “Diamond Rings”.

L'intensità è la chiave di lettura di un disco tanto breve quanto prezioso. Le melodie delle canzoni si incollano immediatamente ai neuroni, grazie anche a un suono che si nutre del folk-blues delle origini trasfigurandolo in sette canzoni post-punk dall'enorme impatto epidermico.

(23/12/2015)

  • Tracklist
  1. Momentum
  2. One Foot in Front of the Other
  3. Diamond Rings
  4. Home Was a Feeling
  5. See What You Say
  6. Pleased to Meet You
  7. Litany
Lonesome Leash on web