Dan Sartain

Century Plaza

2016 (One Little Indian) | rock'n'roll, elettronica

Dan Sartain è consapevole che il rock’n’roll non è solo uno stile musicale ma anche uno stile di vita, un approccio semi-mistico che sconfigge le barriere spazio-tempo.
Il suo nuovo album “Century Plaza” stupisce e affascina per gli stessi motivi che in passato hanno fatto tirare in ballo paragoni importanti (Willy De Ville, White Stripes etc.), ma lo fa con un rinnovamento estetico inatteso e conferma la volontà del musicista americano di non voler porre confini al  suo talento visionario.

Dopo aver onorato le radici rockabilly con la ristampa del suo rarissimo esordio “Sings”, Sartain apre un nuovo capitolo della sua discografia: la rilettura in chiave elettronica di uno dei suoi primissimi singoli “Walk Among The Cobra” non solo convince, ma rivela una matrice tenebrosa e raccapricciante che sfuggiva nelle sue precedenti opere.
Questa volta la prospettiva rock’n’roll è quella che eresse l’esordio dei Suicide a evento epocale, ma è anche la stessa che ha permesso ai Depeche Mode di varcare i confini dell’aurea mediocritas e di entrare nel linguaggio musicale alternativo.

Spazzate via quasi del tutto chitarre e batterie, entrano con prepotenza synth, tastiere e batterie elettroniche. Una rivoluzione copernicana soltanto estetica, perché ciò che non scompare è l’irrequietezza e lo humour nero che ha sempre posto Sartain al di sopra di molti abili contraffattori.
Rockabilly vampirizzato (“Black Party”), electro-pop venato di longue e hard-rock (“First Blood”) e un pop spartano neo-futurista (“Wipeout Beat” ) scalzano il sound garage del passato e proiettano il rock’n’roll in una dimensione visionaria da cyber-culture.

“Century Plaza” allinea la sua poetica oscura del rock’n’roll a Nick Cave e Johnny Cash e perfino alla scuola elettro-dark dei primi Human League nell’avvincente “Do You Hear My Voice”, in un continuum poliedrico e stimolante, che Sartain affronta con sicurezza e maturità.

(19/02/2016)

  • Tracklist
  1. Walk Among The Cobras
  2. Cabrini Green
  3. Wipeout Beat
  4. Black Party
  5. Sinking In The Shallow End
  6. First Bloods
  7. Do You Hear My Voice
  8. Feigning Ignorance


Dan Sartain su OndaRock
Recensioni

DAN SARTAIN

Dan Sartain Vs Sun Studio

(2020 - autoprodotto)
Il resoconto di una serata di appassionate session presso gli storici studi di Memphis

DAN SARTAIN

Western Hills

(2020 - Autoprodotto)
Quattordici traditional country & western rivisitati dal cantante e chitarrista americano, scomparso ..

DAN SARTAIN

Dudesblood

(2014 - One Little Indian)
Le nuove avventure del rocker dell'Alabama nell'ennesimo distillato esplosivo made in Usa

DAN SARTAIN

Legacy Of Hospitality

(2011 - One Little Indian)
Retrospettiva con outtake, demo, cover e versioni alternative per il cantante più pulp dell'Alabama ..

DAN SARTAIN

Lives

(2010 - One Little Indian)
A quattro anni da "Join", ritorna il rocker più pulp dell'Alabama con il suo ..

News
Dan Sartain on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.