Bleached

Don't You Think You've Had Enough?

2019 (Dead Oceans) | pop-rock

Per anni le Bleached sono state una delle attrazioni live più interessanti e coinvolgenti della scena garage-rock e pop-punk americana. A distanza di sei anni dall’esordio, le due sorelle Clavin (Jennifer e Jessica) modificano leggermente la rotta, abbracciando una versatilità pop in parte responsabile delle sonorità più definite e pulite del nuovo progetto “Don't You Think You've Had Enough?”.

Il terzo album del duo di Los Angeles è un inno alla sobrietà, frutto di un percorso di disintossicazione da alcol e droga che ha visto protagonista Jennifer e Jessica. Mai in prima linea nella ricca scena del rock al femminile, le Bleached sono sempre più lontane dalle ruvidezze delle Breeders: il loro destino è semmai affine a quello delle Dum Dum Girls.
Non è il talento l’elemento mancante, quanto piuttosto una mancanza d’identità stilistica, che in questo terzo capitolo diventa ancor più netto e lampante. Il produttore Shane Stoneback (Vampire Weekend, Sleigh Bells) ha scelto per “Don't You Think You've Had Enough?” un suono eccessivamente compatto e asettico, con superflue derive dance alla Blondie (“Kiss You Goodbye”, “Hard To Kill”) che difficilmente cattureranno nuovi adepti.
Ci sono rari momenti nei quali il duo riconquista la vecchia energia (“Daydream”, “Awkward Phase”), azzarda qualche soluzione musicale coraggiosa affidando al basso e non alle chitarre le linee guida del brano (“Rebound City”) e accenna una lieve inflessione country-pop in stile Rem (“Valley To”LA”).

Troppo poco per un album al quale Jessica e Jennifer hanno affidato una rinascita personale che non riesce a trasformarsi in una rifioritura artistica.

(07/10/2019)

  • Tracklist
  1. Heartbeat Away
  2. Hard To Kill
  3. Daydream
  4. I Get What I Need
  5. Somebody Dial 911
  6. Kiss You Goodbye
  7. Rebound City
  8. Silly Girl
  9. Valley to LA
  10. Real Life
  11. Awkward Phase
  12. Shitty Ballet




Bleached su OndaRock
Recensioni

BLEACHED

Welcome The Worms

(2016 - Dead Oceans)
Un ritorno oculato per le sorelle Clavin

BLEACHED

Ride Your Heart

(2013 - Dead Oceans)
L'esordio delle bionde sorelle di L.A., tra freewheelin' punk e bubblegum pop

Bleached on web