Car Seat Headrest

Commit Yourself Completely

2019 (Matador) | indie-rock, alt-rock

Nell'attesa di dare luce a nuovo materiale in studio (“Twin Fantasy” era di fatto il riarrangiamento di un album scritto negli anni della gioventù), Will Toledo ha deciso di misurarsi con la dimensione live. Non solo calcando i palchi di mezzo mondo, forte di una nomea da piccolo fenomeno dell'alt/indie rock americano in buona parte meritata, ma anche riversando quella esperienza sul supporto fisico (ops, digitale). “Commit Yourself Completely”, registrato tra gli States, la Francia e il Regno Unito, non è altro che l'istantanea di un artista perfettamente a suo agio sulla rampa di lancio che si è fabbricato sotto i piedi, un autoritratto ancor più veritiero di quello che i lavori in studio potrebbero abbozzare.

È infatti sul palco – e lo si capisce lungo questa scaletta – che i Car Seat Headrest riescono a riversare tutta l'esplosività della loro formula. Parlo al plurale perché al fianco di Toledo c'è una band vera e propria, i Naked Giants, pure loro un prodotto della sempre munifica scena di Seattle. E non ci si lasci tradire da una scaletta solo in apparenza avara: i nove pezzi fanno un totale di oltre un'ora di musica, con i brani posti alle estremità (“Cosmic Hero” e “Beach Life-in-Death”) a sforare ampiamente i dieci minuti.

E dunque, come suonano questi anthem da vecchi/nuovi rocker dal vivo? Decisamente bene. A rompere ogni ipotetico indugio è una “Fill In The Blank”, forse davvero il primo inno che abbiamo conosciuto dalla fucina di Toledo. Meritevole è anche l'incedere sferragliante di “Bodys”, un treno in corsa che sembra voler travolgere l'entusiasta pubblico di Amiens.
Ma in scaletta ci sono almeno altri due pezzi da novanta che non possono non essere citati. Il primo risponde al nome di “Drunk Drivers/Killer Whales”, che da ballata alcolica cantata all'unisono dalla platea londinese si produce nell'atteso crescendo elettrico e in uno dei migliori ritornelli che abbiamo sentito negli ultimi anni. Il secondo è il gran finale messo in scena da “Beach Life-in-Death”, tredici minuti di saliscendi emotivi che sembrano voler racchiudere l'intera arte messa a disposizione fino a oggi dall'uomo solo al comando: Will Toledo, ovviamente.

(18/07/2019)

  • Tracklist
  1. Cosmic Hero
  2. Fill In The Blank
  3. Drugs With Friends
  4. Bodys
  5. Cute Thing
  6. Drunk Drivers/Killer Whales
  7. Destroyed By Hippie Powers
  8. Ivy
  9. Beach Life-in-Death
Car Seat Headrest su OndaRock
Recensioni

CAR SEAT HEADREST

Twin Fantasy

(2018 - Matador)
Will Toledo risistema e completa il suo capolavoro post-adolescenziale

CAR SEAT HEADREST

Teens of Denial

(2016 - Matador)
Il "vero" esordio di Will Toledo su Matador, all'insegna dell'indie-rock anni 90

News
Car Seat Headrest on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.