Good Fuck

Good Fuck

2019 (Joyful Noise) | synth-pop, idm

Tim Kinsella sembra non voler rinunciare al titolo di eterna mancata promessa del post-rock. Dopo aver tentato di scompigliare le arti sonore dei Joan Of Arc nel distonico “1984”, cambia ancora una volta marchio, e con la complicità di Jenny Pulse azzarda uno strambo synth-pop dalle velleità erotiche alla Serge Gainsbourg. “Good Fuck” (nome e titolo esplicativi) più che profumare di sesso, odora di residui di bondage, un tentativo di rendere straniante una musica ordinaria e per nulla insolente.

In verità, le torturate sonorità di synth, tamburi e voci di “We Keep It Light” per un breve attimo creano una tensione viscerale ma, nonostante le enigmatiche pulsioni minimali di “En Garde”, la prevedibilità è dietro l’angolo. Le atmosfere dark sembrano funzionali solo alla volontà di mascherare la volatilità della scrittura (“Jenny Dreams Of Pies”, “Fawn”), né convincono le distrazioni sperimentali di “Celibate” e “Gold”, pur se va riconosciuta ai due protagonisti una padronanza degli elementi sonori messi in gioco.

La musica dei Good Fuck è complessa più nelle premesse che nell’effettiva risultanza creativa, anche se lo svolazzo di morbidi synth, tabla e voce sensuale di “Spring Song” e l’artificioso sgretolamento vocale di “Saint Francis” consegnano un paio di interessanti canovacci creativi per le future gesta di Tim Kinsella (nel frattempo è stato pubblicato anche un vinile in 300 copie sempre a nome Good Fuck intitolato “Cherry Tree”).

Per tutti gli appassionati dei vari progetti del musicista di Chicago (Cap'n Jazz, Joan of Arc, Owls, Make Believe, Everyoned etc.), questa nuova avventura in salsa post-sexual rappresenta un’altra ghiotta occasione per assaporarne l’intelligente metamorfismo sonoro; questo a discapito di un’attenta analisi che riesca a individuarne i punti deboli, ovvero sonorità datate (“En Garde”, “Shadows”), concessioni alla dance più becera (“Physics”) e una malcelata presunzione artistica che incomincia a mettere in evidenza qualche crepa.

(03/11/2019)



  • Tracklist
  1. We Keep It Light
  2. En Garde
  3. Jenny Dreams Of Pies
  4. Nick
  5. Celibate
  6. Fawn
  7. Spring Song
  8. Gold
  9. Saint Francis
  10. Shadows
  11. Physics
  12. Secret Meetings
  13. Stacking Oranges




Good Fuck on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.