Mirga Grazinyte-Tyla & Giedre Slekyte

Works By Raminta Serksnyte

2019 (Deutsche Grammophon) | classica contemporanea

Tre straordinarie musiciste lituane sono al centro della recente pubblicazione della storica Deutsche Grammophon, principale etichetta discografica dedita alla musica classica, da anni sempre più interessata alle nuove prospettive della classica moderna, alcune non necessariamente originate dal mondo degli studi accademici (Bryce Dessner), altre influenzate dalla musica elettronica e ambient (Max Richter). La compositrice lituana Raminta Serksnyte viene quindi omaggiata da due giovanissime connazionali, Mirga Gražinytė-Tyla e Giedrė Šlekytė, che hanno avuto l'onore di dirigere rispettivamente l'orchestra da camera Kremerata Baltica e la Lithuanian National Symphony Orchestra, registrando quello che potrebbe definirsi un inno alla musica classica lituana contemporanea.

Mirga Gražinytė-Tyla dirige una delle opere giovanili, nonché una delle più significative di Raminta Šerkšnytė, "De Profundis" (1998), tredici minuti drammatici e impetuosi, ricchissimi di contrasti, dove classica del 900, avanguardia e musica da cinema si fondono insieme alla ricerca costante di tensione e potenza nonostante la formazione ridotta dell'orchestra. La seconda composizione è "Midsummer Song" (2009), regno di magia e glissando, dedicato all'aspetto pagano della natura (panteista), alla ricerca di atmosfere che descrivano il solstizio d'estate, i colori di un'eterna estate bucolica che non nasconde aspetti inquieti e maestosi che chiudono in un finale di assoluta riconciliazione.

Giedrė Šlekytė dirige invece "Songs Of Sunset And Dawn. Cantata-Oratorio" (2002) per quattro voci soliste, coro e orchestra sinfonica, basato sui testi di Rabindranath Tagore. Raminta Šerkšnytė descrive così la sua opera: "Nella tradizione occidentale, anche la musica strumentale è stata spesso impegnata in qualche modo a raccontare storie - e io nel mio nuovo oratorio (anche se il genere suggerisce una certa narrativa) non voglio più raccontare nulla. Sono più interessata a esprimere le atmosfere, le sensazioni e gli stati ispirati dai testi di Tagore, non storie vere. Inoltre, volevo, forse seguendo la tradizione orientale, creare musica che fosse appropriata per un certo momento della giornata - sera, notte, mattina".

Divisa in tre parti, l'opera alterna momenti neoromantici ad altri legati all'avanguardia post-minimalista, che sono poi le principali fonti di ispirazione di Raminta Šerkšnytė. Colpisce l'utilizzo delle ripetizioni all'inizio di "Day. Evening", legate alla modern classical, e l'introduzione dei fiati della brevissima "Introduction" che sembrerebbe rimandare ad alcune opere giovanili di Igor' Fëdorovič Stravinskij, quali ad esempio "The Soldier's Tale". "Night" sviluppa i temi precedenti in maniera decisamente cupa, mentre il finale "Morning. Eternal Morning" chiude come una festa, ancora una volta stravinskijana, come in un vertice di estasi lungamente cercato.

(26/01/2020)



  • Tracklist
  1. Midsummer Song
  2. De Profundis
  3. Songs Of Sunset And Dawn. Cantata-Oratorio
    • 1. Day. Evening 
    • 2. Night
    • 3a. Introduction
    • 3b. Morning. Eternal Morning




Mirga Grazinyte-Tyla & Giedre Slekyte on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.