Outer Spaces

Gazing Globe

2019 (Western Vinyl) | country-pop-rock

E’ difficile non esibire un po’ di benevolenza nei confronti di Cara Beth Satalino, cantautrice alle prese con il secondo album “Gazing Globe” sotto il moniker di Outer Spaces. Presentato dall’artista residente a Baltimora (nata a New York) come un progetto terapeutico, il disco ribadisce l’influenza dei Rem e le attitudini per un country-rock radiofonicamente friendly e spensierato.

Dieci tracce dal perfetto equilibrio strumentale, con elementi basilari, basso batteria e chitarra, messi in fila con uno schema ordinario e carezzevole. “Gazing Globe” è un campionario di piacevoli luoghi comuni dell’indie-pop: tempi ritmici e misurati, chitarre spoglie e cristalline, voce tra il malinconico e il sensuale e una levigatura dei bordi che smussa gli accenni più briosi e trasgressivi.

Una ballata alla Fleetwood Mac (“I See Her Face”), qualche riverbero chitarristico in stile jangle-pop (“Teapot #2”, “TV Screen”), un accenno di sax incastrato nel brano apparentemente più ruvido (“Y⦁W⦁L⦁G⦁O⦁M⦁L”) e un paio di melodie accattivanti quanto basta per invocare l’ascolto in repeat (“Truck Song”, “Album For Ghosts”) sono infine il biglietto da visita di un disco onesto ma inoffensivo, che si fa archiviare in fretta e senza alcun ripensamento.

(09/07/2019)



  • Tracklist
  1. I See Her Face
  2. Truck Song
  3. Gazing Globe
  4. Y⦁W⦁L⦁G⦁O⦁M⦁L
  5. Album For Ghosts
  6. TV Screen
  7. Telling You Things
  8. I Slowly Close My Eyes
  9. Paper Flowers
  10. Teapot #2


Outer Spaces on web



Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.