Everything Is Recorded

Friday Forever

2020 (XL) | urban soul, r&b, dub

Non è stato un esperimento occasionale, quello di Richard Russell. Il magnetismo del fondatore della XL Recordings due anni fa consentì di riunire un parterre di musicisti pazzesco. E ci ha preso gusto Russell, ruotando ad arte la squadra e mutando il taglio del nuovo lavoro. "Friday Forever" non si presenta quindi come un all-star record, puntando altresì a riservare un'opportunità importante ad alcune ottime voci ancora poco note sulla ribalta internazionale. Il vivace giallo che svettava sulla copertina di "Everything Is Recorded" viene sostituito da una declinazione in bianco e nero, decisamente più cupa, un nuovo caleidoscopio di suoni nel quale resta fortemente predominante la matrice black.

È la narrazione di quanto accade durante un venerdì sera, scandito dagli orari compresi nei titoli delle tracce. Si parte dai preparativi post-cena, l'ode urban "The Night" con il flow di Berwyn, emergente rapper di Trinidad & Tobago. La notte è cadenzata da palleggiamenti fra un locale e l'altro, una scia di emozioni consumata fra il sensualissimo hip-hop di "Patients (Fucking Up A Friday)" e "Walk Alone", le scure morbidezze nu-soul di "Dream I Never Had" e "Burnt Toast" (entrambe con A.K. Paul), le derive dub esaltate in "I Don't Want This Feeling To Stop", con sugli scudi la giovane rapper anglo-nigeriana Flohio (già ospitata lo scorso anno in "Wealth" dei Modeselektor), fino alle sfumature gospel di "This World".

Alle 3:15 del mattino la cassa impetuosa di "Caviar", arricchita dal prezioso contributo di Ghostface Killah, ci consente di visualizzare un dancefloor brulicante di persone. Il tempo continua a trascorrere, inesorabile, si esce dal club, il cielo inizia a rischiarare, un toast mezzo bruciacchiato caratterizza la colazione, prima di ritornare nel mondo "normale". In attesa del weekend successivo, consapevoli del fatto che, ahimè, non potrà essere venerdì per sempre. Fra gli altri musicisti coinvolti nelle operazioni citiamo Maria Somerville, Aitch, Infinite Coles, James Massiah, Kean Kavanagh e Penny Rimbaud dei Crass.

(22/05/2020)

  • Tracklist
  1. 9:46 PM / Everyday Friday Thereafter - Intro
  2. 10:51 PM / The Night
  3. 12:12 AM / Patients (Fucking Up A Friday)
  4. 01:32 AM / Walk Alone
  5. 02:56 AM / I Don't Want This Feeling To Stop
  6. 03:15 AM / Caviar
  7. 04:21 AM / That Sky
  8. 05:10 AM / Dream I Never Had
  9. 09:36 AM / Pretending Nothings Wrong
  10. 10:02 AM / Burnt Toast
  11. 11:55 AM / This World
  12. 11:59 AM / Circles - Outro


Everything Is Recorded su OndaRock
Recensioni

EVERYTHING IS RECORDED

Everything Is Recorded

(2018 - XL)
Ibeyi, Kamasi Washington, Sampha, Peter Gabriel e Owen Pallett fra gli ospiti del debut-album di ..

News
Everything Is Recorded on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.