Masaki Batoh

Smile Jesus Loves YOU

2020 (Drag City) | folk, songwriter, psych

Dall’introversa attitudine dell'album del 2019, “Nowhere”, all’estrosa coralità world-music di “Smile Jesus Loves YOU”, il passo è stato breve per Masaki Batoh. La chiave di lettura, per poter gestire le articolate sfaccettature di questo nuovo album, è racchiusa come sempre nella familiarità del musicista con i segreti dell’acid-folk e della psichedelia, questa volta condivise con amici e collaboratori di vecchia data.

Senza rinunciare al suo profilo di guru solitario e ascetico, l’ex-membro dei Ghost e dei The Silence mette a disposizione uno degli spaccati più agili e fruibili della sua carriera discografica, quasi un progetto cantautorale, che rispolvera il passato del musicista. Con “Smile Jesus Loves YOU” Masaki Batoh ribadisce la sua visione della musica popolare come forma d’arte, eleganti e visionari acid-folk (“Speculum”), sequenze armoniche ai confini della purezza (“Sarabanda”) e mantra dalla collocazione etnica volutamente non definita (“Shrine Coke”) cesellano uno dei mosaici più accattivanti dell’artista.
Leggerezza e spessore non sono mai stati cosi in equilibrio nella musica di Masaki Batoh: l’arcaico suono del banjo in “Banjo Suite”, le tentazioni weird-folk nella cristallina “In The Hour Of Serpent“ e la poesia di Atahualpa Yupanqui nell’intensa festa di arpeggi in chiaroscuro di “Pobrecito Mi Cigarro” sono infatti alcune delle pagine più schiette del repertorio dell’artista, che per questo disco aveva preventivato anche una versione di “Are You Experienced?” di Jimi Hendrix, poi scomparsa dal progetto, peraltro pubblicato provvisoriamente in formato solo digitale e cd, con la premessa che ben due brani non saranno inclusi nel formato in vinile.

A rafforzarne l’empatia contribuisce anche la registrazione analogica, che mette a nudo il suono degli strumenti e il loro rapporto fisico con i musicisti (questa volta collaborano alcuni membri dei Ghost, dei The Silence, nonché il celebre percussionista Hiroyuki Usui dei Fushitsusha). Fluido, mutevole, “Smile Jesus Loves YOU” deve parte del suo fascino a quelle piccole insicurezze che fanno capolino in alcuni frangenti, come nella bizzarra e caotica suite finale (la title track), la cui frammentarietà è fonte di delizia e tormento: due sensazioni che si alternano spesso durante l'ascolto del disco, lasciando una leggera incompletezza.
Un album comunque che, pur segnando un leggero passo indietro rispetto al meno appariscente fulgore di "Nowhere", non sminuisce il talento dell’artista giapponese.

(15/05/2020)



  • Tracklist
  1. In The Hour Of Serpent
  2. Pobrecito Mi Cigarro
  3. Speculum
  4. Banjo Suite(cd only) 
  5. Shrine Coke (cd only)
  6. Uzumaki No Momento
  7. Sarabanda
  8. Smile Jesus Loves YOU




Masaki Batoh su OndaRock
Recensioni

MASAKI BATOH

Nowhere

(2019 - Drag City)
Mutazioni folk per il nuovo album solista del musicista giapponese, ex-leader del gruppo psichedelico ..

MASAKI BATOH

Brain Pulse Music

(2012 - Drag City)
Musica "celebrale" per ricordare, e finanziare, le vittime del terremoto in Giappone: una causa ..

Masaki Batoh on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.