Population II

La Terre

2020 (Castle Face) | garage-psych

La domanda nasce spontanea: può avere ancora un senso, oggi, produrre nuova musica suonando come i Pink Floyd nei tardi anni Sessanta? Evidentemente sì, se personalità del calibro di John Dwyer degli Oh Sees (comunque uno di quelli impregnati di fumi lisergici fin nel midollo) approvano la scelta, cascano dalla sedia e decidono di prendere al volo sotto la propria ala protettrice nuove band come i Population II, contribuendo a dare una spinta decisiva al loro esordio, marchiandolo a fuoco Castle Face, la label di proprietà.

Originario del Canada, Quebec per la precisione, il giovanissimo trio canta e intitola le proprie canzoni in lingua francese, così sepolte ad arte sotto coltri di elettricità, che alla fine a farsi notare non sono tanto le parole. Nei Population II l’estetica è confezionata anzitutto attraverso i suoni, rigorosamente e calligraficamente vintage, inscatolati e archeologicamente intrappolati in una bolla temporale grosso modo posizionabile fra il 1967 di “The Piper At the Gates Of Dawn” e il 1969 dei primi due Led Zeppelin.

Hard-psych, senza alcuna intenzione – neppur vaga - di svecchiamento o attualizzazione: atteggiamento che diviene il più grande pregio, ma al contempo il più vistoso limite di queste dieci composizioni, con allucinazioni pinkfloydiane epoca Barrett, accostate ai geniali riff di Jimmy Page, con alcune (evitabili?) lungaggini prog, ma anche con qualche brano più conciso (e sono i più efficaci nell’economia del disco). Le indiscutibili capacità tecniche e di scrittura, unite alla cura maniacale di ogni minimo dettaglio, sopperiscono alla pericolosa – molti oseranno dire fastidiosa - sensazione di déjà vu.

(04/02/2021)

  • Tracklist
  1. Introspection
  2. Ce n’est reve
  3. Les vents
  4. L’offrande
  5. La nuit
  6. Il eut un silence dans le ciel
  7. Attraction
  8. La danse
  9. A la porte de demain
  10. Je laisse le soleil briller


Population II on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.