Sunwatchers

Brave Rats

2020 (Trouble In Mind) | jazz, psych-rock, avantgarde

Piacevole compendio a “Oh Yeah”, il mini-album del quartetto newyorkese jazz-psych-rock “Brave Rats” è un insieme di versioni alternative, cover version e inediti che conferma lo stato di grazia dei Sunwatchers.

La title track rallenta e accantona le digressioni armoniche per aprire le porte a una intrigante sferzata di arpeggi di synth e altre diavolerie elettroniche, senza tradire le attitudini free-jazz del gruppo.
Nell’enigmatica “Sazx” chitarra e sax elevano la tensione con oscure citazioni di musica turca e toni modulari alla Terry Riley, un’attitudine etno-jazz che trova nella nuova versione di "Everybody Play!" (originariamente inclusa in “Illegal Moves”) l’alter-ego più armonico e sensuale.

Una gradevole versione di un brano di Alice Coltrane (“Ptah, The El Daoud”) e la festosa rilettura di “Blind Willie“ di Sonny Sharrock sono due fugaci momenti da jam session folk-jazz, dove a trionfare è ancora una volta l’immaginazione.
Le drammatiche e cinematiche note di “Pedal One”, brano inciso per la colonna sonora di un film di Ian Old ("Burn Country", 2016) chiudono con intelligenza, un mini-album destinato a viaggiare in sincrono con il progetto principale “Oh Yeah” nelle liste dei migliori album del 2020.

(05/08/2020)



  • Tracklist
  1. Brave Rats
  2. Blind Willie
  3. Everybody Play! (alternate version)
  4. Sazx
  5. Ptah, The El Daoud (live version)
  6. Pedal One




Sunwatchers su OndaRock
Recensioni

SUNWATCHERS

Oh Yeah?

(2020 - Trouble In Mind)
La perfetta sintesi tra jazz, rock e psichedelia dell'eccitante quartetto newyorkese

Sunwatchers on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.