Blackberry Smoke

You Hear Georgia

2021 (3 legged/Thirty Tigers) | southern rock, country

Sottaciuta realtà odierna, il southern rock/boogie esiste ancora: tra fiumi di revival e rivalutazioni post-mortem, anche il vessillo del rock sudista si erge con fierezza nel marasma della produzione contemporanea. I Blackberry Smoke difendono con orgoglio, da quasi un ventennio, una tradizione che ha avuto nei Lynyrd Skynyrd e nella Allman Brothers Band due indiscussi punti fermi.
Non è un caso che abbia indicato anzitutto i Lynyrd Skynyrd, riferimento primario per la band di Charlie Starr e compagni. Il suono grezzo e sudicio, la qualità dei riff che risultano materia gradita anche per i fan dell’hard-rock e la solida natura roots, che include honky-tonky, country e folk-blues, ancora una volta permette alla band di superare il vaglio critico senza alcuno sforzo, grazie a un equilibrio tra sonorità più muscolose e fluidità melodica.

Ciò nonostante, la musica dei Blackberry Smoke continua a essere emarginata dalla moderna narrativa rock. Ma quel che è certo è che nessuna band è riuscita a catturare in pieno l’energia della radicata tradizione musicale americana sudista, una peculiarità che le ha permesso di raccogliere continui successi nelle classifiche specializzate.
L’ottimo Dave Cobb in sala di regia ridefinisce il sound della band quel tanto che basta a non scalfire la notevole presenza live. “Ain't The Same” non è la classica canzone dei Blackberry Smoke, ma ha un brio che non lascia indifferenti, “Lonesome For A Livin'” onora la tradizione country con eleganza, il riff di “All Rise Again” è sporco abbastanza da suonare sincero (ospite di rilievo Warren Hayes); insomma, non c’è nulla fuori posto in “You Hear Georgia”.

Sono comunque molti i brani destinati a consolidare la fama dei Blackberry Smoke, a cominciare dalla più tipica festa di accordi chitarristici di “Live It Down”, passando per il funky-southern-rock alla Little Feat di “Hey Delilah”, il solido rock-blues della title track, o la traccia perfetta per infuocare la performance live “Morningside”.
Anche la ballata di rito, “Old Enough To Know”, supera brillantemente il ruolo di compitino, con un'accorata vena malinconica e una festa di accordi di acustica e slide che è raro ascoltare da band stilisticamente affini.

“You Hear Georgia” conferma tutto quel che già era noto della band southern-rock: la schiettezza e la sempre felice penna di Charlie Starr tengono lontana la ruggine e la prevedibilità, strappando un sorriso anche ai non-fan dei Blackberry Smoke.

(21/09/2021)

  • Tracklist
  1. Live It Down
  2. You Hear Georgia
  3. Hey Delilah
  4. Ain't The Same
  5. Lonesome For A Livin'
  6. All Rise Again
  7. Old Enough To Know
  8. Morningside
  9. All Over The Road
  10. Old Scarecrow


Blackberry Smoke on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.