Crushed Velvet And The Velveteens

Love & Truth

2021 (Vintage League) | soul, r&b, pop

Da oltre vent’anni i Soulive sono una delle formazioni più in vista della scena soul-funk-jazz americana, grazie a una solidità strumentale e a un'eccellente resa dal vivo cha ha attirato perfino la storica etichetta Blue Note, per la quale la band ha inciso ben quattro album prima di passare alla Concord, per poi approdare alla neonata Vintage League Music.

Il polistrumentista Alan Evans, membro fondatore con Eric Krasno e Neal Evans dei Soulive, abbandona momentaneamente il ruolo di batterista della formazione per riprendere in mano le sorti dei Crushed Velvet And The Velveteens, band che funziona da alter ego per il musicista, qui nel ruolo di chitarrista oltre che di autore.
“Love & Truth” svela l’anima più pop di Evans, con otto brani che ospitano ben cinque diversi voci, scelta che diversifica il progetto da quello più strumentale dei Soulive, maggiormente influenzato da acid-jazz e fusion.

Memphis, Detroit e Chicago sono i tre punti di riferimento geografici di un disco tecnicamente ineccepibile, anche se privo di elementi di novità o di canzoni di particolare rilievo. “Love & Truth” trova conforto in un pubblico appassionato e non particolarmente pignolo: classe ed eleganza sono garantite dal ricco parterre di musicisti, Neal Evans (pianoforte), Darby Wolf (organo), Alex Lee Clark (tromba, cornetta e Flügelhorn), Jared Sims (sassofono), Brian “BT” Thomas (trombone), Pete Aleski (chitarra) e Ryan Hommel (chitarra baritona) e da un set di ottimi cantanti.
Kim Dawson (George Porter Jr, Pimps Of Joytime, Matador Soul Sounds) è una delle voci in prima linea: prima mette a fuoco la voce in “You Are My Home” e poi inietta una giusta dose di brio all’ottimo singolo “Good Thang”, che sposta l’asticella dell’orologio temporale nell’era d’oro di Ike & Tina Turner.

Spetta poi a Brother Goodlove rimarcare con una raffinata interpretazione ricca di pathos un altro dei punti forti dell’album, ovvero il felpato soul di “As Far As I Know”, che gode anche di uno dei migliori arrangiamenti della sezione fiati.
Spiccano altresì la performance di Saundra Williams (Sharon Jones & The Dap-Kings, Saun & Starr), nella sensuale “Every Second Of The Day”, e la dinamicità vocale di Lyle Divinsky, che ben si adatta al groove più incalzante di “Say Their Names”, anche se l'insieme non convince fino in fondo, lasciando una lieve sensazione di superficialità della scrittura. 

Album poco coraggioso ma elegante e piacevole, il nuovo lavoro dei Crushed Velvet And The Velveteens non è uno degli ascolti imperdibili di quest’annata, ma i fan del genere troveranno modo e tempi per apprezzarne la pur soddisfacente mediocrità.

(09/11/2021)

  • Tracklist
  1. Really Can't Get Over You
  2. You Are My Home
  3. Good Thang
  4. Every Second Of The Day
  5. As Far As I Know
  6. We Are Not Ok
  7. Say Their Names
  8. Keep On Fightin'


Crushed Velvet And The Velveteens on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.