Lucy Gooch

Rain's Break

2021 (Fire) | ethereal-wave, ambient, dream-pop

Secondo Ep per la ragazza di Bristol, un nuovo collage di sonorità in technicolor dalle audaci e originali qualità visuali, una colonna sonora per un immaginario documentario su mondi virtuali e inesplorati.
Lucy Gooch si diletta con formule ambient-pop, ethereal-wave e dream-pop, sottolineandone le molteplici sfumature e ambientazioni, conciliando toni surreali e ipnotici con una palpabile, agrodolce melanconia, con la stessa raffinatezza di artisti come Kate Bush o i Cocteau Twins.

“Rain’s Break” è un disco che nasce dalla contemplazione, non solo di quei panorami naturali che ancora riescono a togliere il fiato (ghiacciai, montagne, la forza vorticosa delle acque, la maestosità dei monsoni), ma anche dell’arte sublime della cinematografia (l'autrice è rimasta impressionata dalle visionarie opere di Michael Powell e Emeric Pressburger). Gooch si muove con destrezza nello stesso immaginario dal quale hanno attinto Julianna Barwick, Jenny Hval o Julia Holter, a volte con devota mestizia (“Chained To A Woman”), più spesso osando e travalicando i confini del prevedibile (“6AM”).

I diciotto minuti abbondanti di questo nuovo Ep della musicista inglese possiedono la stessa avvolgente e oscillante forza della natura (il travolgente vortice della title track), l’opulento riverbero della meditazione e della riflessione di chi si trova al cospetto della bellezza (la pulsante oscurità di “It Brings Me Back To You”) e la fluidità quasi naturale di chi ha il dono di focalizzare ingegno e sentimento (il suggestivo e solenne intreccio tra musica corale degli anni 30 e l’estetica del suono dei synth di “Ash And Orange”).

“Rain’s Break” è un Ep ricco di suggestioni eteree e sfuggenti, altresì realistico e sostanzioso quanto basta per allertare la sensibilità di chi continua a esplorare il mare magnum della musica moderna in cerca di segni vitali e innovativi.
Lucy Gooch è un’artista talentuosa i cui orizzonti culturali sono ben oltre l’ordinario. Un nome da annotare in attesa di un album che ne consacri la ricchezza culturale, che queste cinque estatiche composizioni sottolineano con eleganza e spessore.

(07/08/2021)

  • Tracklist
  1. Rain's Break
  2. It Brings Me Back To You
  3. Chained To A Woman
  4. 6AM
  5. Ash And Orange


Lucy Gooch on web