Möbius Strip

Time Lag

2021 (AltrOck Productions) | jazz-rock

Dopo l'esordio del 2017, tornano i Möbius Strip, quartetto di giovani musicisti jazz-rock di Frosinone. “Time Lag” si muove su coordinate decisamente sovrapponibili all'esordio, mantenendo saldi i legami con un jazz-rock tradizionale vicino ai Nucleus con qualche citazione canterburiana e qualche divagazione da rock progressivo.

Caratteristica peculiare è quel mix di tecnica e ironia che in ogni brano si manifesta con una certa leggerezza nell'approccio a una musica che resta comunque costantemente complessa e affatto banale. Di fatto questo è un elemento in comune a tutta la scena di Canterbury. Tra i brani si segnala “Old Tapestry”, con un ostinato di pianoforte e i fiati a inserirsi successivamente e un sound coinvolgente e ossessivo.

“Mateka’s Speech” e “Iblis's Hybris” comunicano più spensieratezza, quasi una voglia di divertirsi dimenticando i moderni periodi bui. “A Theme For The End” chiude con una strizzata d'occhio prog-rock, ricordando in più di un momento gli Yes, in particolare (ma non solo) nel canto del trio composto dagli ospiti Caterina Sebastiano, Debora Camilli e Andrea Martini.

“Time Lag”, nell'ambito del jazz-rock, si colloca più vicino alla sponda jazz che a quella del rock. A questo tipo di pubblico piacerà senz’altro, per il restante può considerarsi come una sfida d'ascolto volta ad aprirsi a nuove sonorità.

(30/12/2021)

  • Tracklist
  1. Chand Baori
  2. Iblis's Hybris
  3. Mateka's Speech
  4. Old Tapestry
  5. Möbius Cube
  6. A Theme For The End
Möbius Strip su OndaRock
Recensioni

MöBIUS STRIP

Möbius Strip

(2017 - Musea Records)
Esordio jazz-rock in stile canterburiano per il giovane quartetto italiano

Möbius Strip on web