Solitvdo

Hegemonikon

2021 (Aeternitas Tenebrarum Foundation) | black metal

Portarsi non là dove ci si difende, ma là dove si attacca
Una freccia scagliata contro il cielo: così si presenta il nuovo album di Solitvdo, ottimo progetto black metal proveniente dalla Sardegna. Sin dall'immagine di copertina, "Hegemonikon" appare come una chiara dichiarazione d'intenti: la vita è una battaglia, "Vita est proelium".
Solitvdo debutta su cassetta nel 2014 con "Immerso in un bosco di querce" per Eremita Produzioni. Seguono due anni dopo l'album "Hierarkhes" e nel 2018 l'ottimo "Militia". Ora la band approda su Aeternitas Tenebrarum con un lavoro breve ma intenso e a fuoco. Poco meno di mezz'ora bastano per segnare la definitiva maturazione del suo suono. L'album manifesta superbamente una bellicosa dichiarazione d'intenti: Solitvdo è il fronte dell'essere che non teme le sorti del divenire, che si fa fortezza contro ogni avverso destino.

Vale la pena citare i magnifici testi dell'album dell'one-man band sarda: "Smetterai di temere quando smetterai di sperare, risuona cosi la voce divina dell'uomo, vibrandosi in alto, suprema attitudine sovrana" e ancora "Lottare con ardore, il sol scopo della vita, affrontare il divenire e la morte dovuta per sorte a ciascuno". Quello che viene evocato tra blast-beat ed epiche melodie è l'immagine di una "cittadella interiore", l'individuo assoluto come ultimo baluardo esistenziale e spirituale.

Saturo di suggestioni provenienti da Julius Evola e Ernst Jünger, Solitvdo si erge come una torre di pietra costruita dalla memoria ancestrale, una fortezza interiore dell'essere "come cardine, fermo quando tutto intorno trema, scoglio contro cui infuriano le onde del caos scatenato". A dar man forte nella stesura dei testi troviamo Andrea Anselmo (Comando Praetorio e Movimento d'Avanguardia Ermetico).
Musicalmente siamo di fronte a movimenti ascendenti che ben si sposano con il suono delle tastiere e con un'enfasi declamatoria che alterna urla imperanti con voce in chiaro, quest'ultima appare preponderante e adatta all'attitudine marziale dell'album.

"Hegemonikon" è un magnifico lavoro che tiene alto il vessillo del black metal tricolore. Solitvdo si pone sulla scia di band come Spite Extreme Wing, Absentia Lunae, Frangar e lo stesso Movimento d'Avanguardia Ermetico. Chi ama certe sonorità e contenuti troverà sicuramente in lui un nuovo bastione pronto a combattere per il fuoco dei propri antenati.

(20/11/2021)

  • Tracklist
  1. Prologos
  2. Hegemonikon I
  3. Vita est Proelium I
  4. Vita est Proelium II
  5. Hegemonikon II
Solitvdo on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.