Todrick Hall

Femuline

2021 (FrtyFive) | electro-pop, pop, dance

Todrick Hall è impegnato su molti fronti, ma determinato più che mai a diventare uno dei portavoce del mondo LGBTQ contemporaneo. Personalità poliedrica e ambiziosa, è entrato nella cultura pop attraverso la nona edizione di American Idol, ma è famoso anche su YouTube e vanta già una docu-serie a lui dedicata, un album natalizio, i due video-concept-album "Straight Outta Oz" (2016) e "Forbidden" (2018), ruoli in importanti musical e comparsate in celebri programmi televisivi statunitensi e tanto altro. Con "Femuline" la componente musicale del suo progetto artistico diventa protagonista, allontanando anche i cliché da musical di Broadway da cui spesso è partito in passato.

Esagerato, chiassoso, sfrontato come non mai, Hall rimpinza la scaletta di slogan e ritmi ballabili facendo dell'eccesso un principio compositivo. Sembra di ascoltare quella mistura kitsch della prima Lady Gaga, resa però caotica e scatenata in un inno come "Berserk", un ballabile che ha bevuto un paio di energy drink di troppo. Le frasi da trascrivere sui cartelloni del Gay Pride si sprecano, e brani come “Fabulosity”, "Queen" o "Both" sembrano creati per questo scopo e per i video virali di TikTok. L'energia e la queerness sopperiscono, almeno in parte, ai tanti cliché, che abbondano anche nei contenuti oltre che nella musica.
Se la mistura di electro, trance, rave e dance con l'immediatezza pop vive più di quantità che di creatività, sono soprattutto il volume, spesso assordante, e la produzione muscolosa a rendere meno ruffiani alcuni brani che sembrano inni costruiti a tavolino. Quando l'arrangiamento si fa appena più elegante, come in "Rainbow Reign", questa impressione diventa una certezza. Meglio la trap esplicita di “Dick This Big”, nel territorio di una Cardi B, che non fa niente per nascondere la sua spavalderia.

Presentato da una copertina di adorabile cattivo gusto, l'album sfrutta anche le ospitate di Chaka Khan, Brandy, Tyra Banks, Ts Madison e Nicole Scherzinger per arricchire la propria proposta. Dopo l'ascolto, però, sbiadito l'entusiasmo di qualche beat assordante e qualche frase sopra le righe, rimane l'impressione che "Femuline" sia soprattutto un'occasione persa. Todrick Hall poteva mettere la sua conclamata creatività al servizio di una sincera, originale narrazione dell'orgoglio gay, raccontandone la complessità e le sfumature, ma ha preferito prendere la strada del rainbow capitalism e vendere al pubblico LGBTQ 14 brani buoni per manifestare sui social network e poco più, il cui ricordo evaporerà in poche ore. La pagina Facebook rimanda a un corposo shop con merchandising, vestiario, oggetti di scena, arredamento, costumi, scarpe, cappelli, gioielli e altra paccottiglia, ma la musica non pare essere contemplata.

(22/06/2021)

  • Tracklist
  1. Foreplay
  2. Berserk
  3. Fabulosity (featuring Chaka Khan)
  4. Queen
  5. Both
  6. Click Clack (featuring Brandy)
  7. Fashón (featuring Tyra Banks)
  8. Dick This Big (featuring Ts Madison)
  9. Rainin' Fellas
  10. Boys in the Ocean
  11. Show Off (featuring Nicole Scherzinger)
  12. GG
  13. Parade
  14. Rainbow Reign


Todrick Hall on web