William Fitzsimmons

Ready The Astronaut

2021 (Grönland) | folk, pop

E’ sempre più evidente la volontà di William Fitzsimmons di non uscire da una comfort zone stilistica ed espressiva senza che questa scelta incida sulla qualità della scrittura, anzi consolidandone pregi e sfumature. Anche il nuovo album “Ready The Astronaut” resta abilmente in equilibrio tra un folk-pop malinconico e sussurrato e contaminazioni elettroniche naif dal fascino etereo e onirico.

La voce dell’autore, sempre morbida e avvolgente, sottolinea le intense dichiarazioni di sentimenti perduti: la fine del matrimonio in “No Promises”, l’assenza del padre nella dolente e introspettiva “Daedalus, My Father”. Nello stesso tempo le intelligenti allegorie carpite al mondo greco della sapiente folktronica di “Icarus”, l’amaro ottimismo di “To Love Forever”, incorniciato da una delle melodie più toccanti e originali scandita da tastiere fluttuanti e pulsanti, e la lunga fuga quasi psichedelica della title track, che introduce nella sua musica elementi più noir, confermano che Fitzsimmons dopo sedici anni di attività discografica non ha perso il tocco magico.

Il maggior peso dell’elettronica a volte grava sulla leggerezza lirica e armonica delle canzoni: le pur gradevoli “You Let Me Down”, “Down With Another One” e “Maybe She Will Change Her Mind” non convincono fino in fondo, lasciando ancora una volta irrisolti dubbi e perplessità.
Il tono confessionale e intimo di queste dodici nuove canzoni ne svela la natura quasi terapeutica. Resta però forte la sensazione che “Ready The Astronaut" con un pizzico di coraggio in più, e una più rilevante varietà, poteva rappresentare per Fitzsimmons un punto fermo della sua già corposa discografia.

E’ in conclusione l’ennesimo disco di belle canzoni servite su un piatto leggermente freddo e poco invitante, anche se la presenza di alcune delizie - alle già citate va aggiunta “As Long As I Can Breathe” - conferma l’intelligenza e le peculiarità dell’autore.
L’astronauta è pronto per partire, ma la navicella non ha tutto il combustibile necessario per poter volare alto.

(18/09/2021)

  • Tracklist
  1. Dancing On The Sun
  2. No Promises
  3. Down With Another One
  4. Daedalus, My Father
  5. As Long As I Can Breathe
  6. Ready The Astronaut
  7. You Let Me Down
  8. Maybe She Will Change Her Mind
  9. If I Fell Back To The Earth (You Will Never Find Me)
  10. Icarus
  11. To Love Forever
  12. Ready the Astronaut (Alternate Version)




William Fitzsimmons su OndaRock
Recensioni

WILLIAM FITZSIMMONS

Lions

(2014 - Nettwerk)
Il cantautore americano ritrova il suo sound più spoglio

WILLIAM FITZSIMMONS

Gold In The Shadow

(2011 - Nettwerk)
L'"aurea" mediocrità del cantautore americano, ormai sussurratore di professione ..

WILLIAM FITZSIMMONS

The Sparrow And The Crow

(2009 - Dark Sparrow Records)

Tenue e sofisticato il terzo album del cantautore dell'Illinois

William Fitzsimmons on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.