Blood Red Shoes

Ghosts On Tape

2022 (Velveteen) | indie-rock, alternative-rock

Attivo da ormai diciotto anni circa, il duo di Brighton Blood Red Shoes raggiunge quota sei dischi con quello che promette di essere il suo lavoro più cupo e misterioso. Le canzoni di "Ghosts On Tape" sono state infatti ispirate dall'ascolto da parte della band di podcast su crimini realmente accaduti e particolarmente efferati, con una particolare predilezione per quelli commessi da assassini seriali - dei quali alcuni brani immaginano pensieri e parole.

Ammantando drammatici rintocchi di piano in una terrificante coltre di feedback chitarristici in crescendo, l'opener "Comply" è l'invito di Laura-Mary Carter (chitarra e voce) e Steven Ansell (batteria e voce) rivolto agli ascoltatori ad abbracciare il loro lato oscuro, che fa subito sfoggio del suo magnetismo nel brano successivo, l'ammiccante singolo radiofonico "Morbid Fascination". Con le chitarre che inseguono riff orientaleggianti e un ritornello molto dinamico cantato dalla Carter, "Murder Me" è altrettanto catchy e sbarazzina.

"Ghosts On Tape" non è dunque un disco di murder ballads, territorio che viene lambito soltanto dalla sinistra "Begging", bensì, come era lecito attendersi da un power duo come i Blood Red Shoes, una collezione di canzoni dove l'oscurità viene catalizzata in energia e riff tirati. Che diventano addirittura ripidi nei pezzi cantati da Ansell, come le toste "Give Up" e "I Am Not You", che fanno incontrare i chitarrismi crassi dei Royal Blood con l'isteria contundente delle vecchie Babes In Toyland.
Blues alla maniera dei Black Keys, "I Lose Whatever I Own" è un'altra canzone decisamente valida e canticchiabile. Si concludono però con quest'ultima i momenti degni di nota di un disco che, pur migliorando gli esiti del debole "Get Tragic" di tre anni fa, ci mostra una band lontana dai fasti dei primi tre brucianti Lp.

(24/01/2022)

  • Tracklist
  1. COMPLY
  2. MORBID FASCINATION
  3. MURDER ME
  4. (i've been watching you)
  5. GIVE UP
  6. SUCKER
  7. BEGGING
  8. (you claim to understand)
  9. I AM NOT YOU
  10. DIG A HOLE
  11. I LOSE WHATEVER I OWN
  12. (what have you been waiting for)
  13. FOUR TWO SEVEN


Blood Red Shoes su OndaRock
Recensioni

BLOOD RED SHOES

Blood Red Shoes

(2014 - Jazz Life)
Il miglior lavoro del duo maschio-femmina di Brighton, giunti all'opera quarta

BLOOD RED SHOES

Fire Like This

(2010 - V2)
Il secondo album del duo di Brighton, tra post-punk e una spiccata sensibilitÓ heavy

News
Blood Red Shoes on web