Disassembler

A Wave From A Shore

2022 (Western Vinyl) | ambient, neoclassical

Frutto dell’ennesima collaborazione tra Christopher Royal King (This Will Destroy You) e Christopher Tignor (Slow Six, Wires Under Tension), l’album dei Disassembler modifica lievemente il percorso stilistico dei due musicisti, i quali stemperano i flussi post-rock per un’elegante alchimia di ambient-music, elettronica e neoclassical.

“A Wave From A Shore” è un progetto che si nutre di paesaggi immaginari e di diversità culturali, ovvero quelle che separano i due artisti, uno a New York l’altro a Los Angeles. In questa sinergia artistica prevale la componente più esoterica dei due musicisti.
Archi e sintetizzatori, con la complicità del piano, indugiano in descrittive e cinematiche soluzioni sonore, dettando subito le coordinate con ariose partiture orchestrali e un delicato gioco pianistico (“In Devotion”), lasciando fluire senza troppi scossoni un album forse troppo placido per lasciare un’impressione duratura.

Fermo restando il tono descrittivo e contemplativo delle sette composizioni, i due musicisti inseriscono a volte elementi compositivi e strumentali pregevoli: sonorità d’archi dal romanticismo d’antan (“Dynasty”) o lievemente barocche (“Debt”), nonché un originale uso degli archi, quasi un sibilo metallico, per un’atmosfera sospesa tra il fiabesco e l’onirico (“Slow Fires”).
Di tanta grazia e ingegno resta però alla fine ben poco: non v’è intuizione che riesca a scalfire la superficie. Anche la più ambiziosa title track, che ambisce a un ruolo quasi esegetico dell’intero progetto, resta circoscritta in un ambito piacevolmente ordinario.

(26/03/2022)

  • Tracklist
  1. In Devotion
  2. Slow Fires
  3. A Tria
  4. A Wave From A Shore
  5. Dynasty
  6. Debt
  7. Impossible Color


Disassembler on web