Holodrum

Holodrum

2022 (Gringo) | disco, post-punk

Collettivo o super-gruppo, quello degli Holodrum è un interessante profilo artistico: sette elementi provenienti da esperienze attigue si cimentano con un elaborato progetto nu-disco. Matthew Benn (compagno di avventura dei Virginia Wing), J.W. e Jonathan Nash hanno in comune l’appartenenza agli Hookworms. M.Benn ha anche fatto parte dei Xam Duo insieme a Christopher Duffin (ex-Deadwall), mentre J. Nash ha militato in varie formazioni, tra le quali i Cowtown e i Nope, quest’ultima condivisa con Steve Nuttall, ora parte degli Holodrum.
Completano la formazione Emily Garner, del duo elettronico VideO, e Sam Shjipstone, chitarrista della band rivelazione Yard Act.

A farla da padrone, nell’esordio del ricco combo, sono gioiosi e ben organizzati groove disco, eleganti rifiniture di synth, ritmiche funky filtrate da una sensibilità new wave, gemiti sensuali di sax e luccichii elettro-pop. Il tutto asservito a un’incalzante e a tratti monocromatica trance disco-psych.
La voce di Emily Garner tiene insieme la scattante miscela musicale che offre più di uno spunto di interesse e gaudio, a partire dall’ipnotico suono del clavinet che regala un brio funky a metà strada tra i Tom Tom Club e Stevie Wonder all’iniziale “Lemon Chic”.

Dettate le coordinate, gli Holodrum si divertono nel reinventare il confine tra elettronica e alt-pop nello sghembo elettro-funk “Free Advice”, tengono alta la tensione con un sapiente citazionismo disco-rock in “No Dither”, si calano a capofitto nei meandri più oscuri della disco-wave con la pulsante e notturna “Low Light”.
Spetta però a “Stage Echo” la fase più riflessiva e aspra di “Holodrum”, breve pausa dell’incalzante sequenza di groove ritmici dell’album che esplode nel possente finale di “Clean”, un funky-rock-disco-wave graffiato da suoni di synth, break monocromatici e incursioni jazz che danno anima e corpo a una delle più febbrili tracce dance degli ultimi tempi.

Una piacevole sorpresa e una sferzata di energia che di questi tempi è cosa gradita, soprattutto per i nostalgici della disco-music, ma anche dell’elettronica dance-pop targata B-52’s, Devo e Tom Tom Club.

(21/03/2022)

  • Tracklist
  1. Lemon Chic
  2. No Dither
  3. Free Advice
  4. Stage Echo
  5. Low Light
  6. Clean


su OndaRock
Holodrum on web