Oh No Oh No

Unknown Unknown

2022 (autoprodotto) | experimental rock, art-rock

Lo “scientist rock/idiot jazz duo, in essiccazione sulla costa orientale” degli Oh No Oh No è lieto di annunciare l’uscita del suo primo lavoro sulla lunga distanza, emblematicamente intitolato “Unknown Unknown”. Dentro ci troverete quella sana follia art-rock che va di pari passo con retaggi free-form, squassi garagisti, scariche di furia belluina miscelate con videogame music liofilizzata, folk straccione, math-rock zoppicante e psichedelia radioattiva. Insomma, tutte quelle belle cosine che, se shakerate a dovere, danno sempre vita a dischi ricchi di fascino, fossero anche non del tutto riusciti.

Mike e Kevin sono due amici di Portland che amano fare le cose senza troppi fronzoli, dunque via di registrazione lo-fi, giusto l’aiutino di un paio di amici (B Dunlap e Trinity Black) e avanti per la propria strada, a confondere le acque con preludi acustici che si perdono in devastazioni ultra-noise (le due parti di “Gender Reveal Forest Fire, Pt. 1”), ballate garagiste in cui tutto sembra sbagliato e invece è più che giusto (“gLiixtchx FlaAvvor”), partiture esplose (“Doctors Hate Him For This One Weird Trick”), labirintiche e ricche di spigoli, che all’occorrenza sfociano in code emozionali, dove la chitarra è rumorosa il giusto per assomigliare a uno spettro che blatera nella penombra di una casa abbandonata (“You ++_Scientists”).

Se in “Jim Krill (neighbor)” gli Oh No Oh No suonano come dei Saccharine Trust in uno scantinato fatiscente e illuminato da luci intermittenti, quello di “WATCH: William Basinski Reacts to INSANE Disintegration Loops Speedrun” è un omaggio a William Basinski in cui ciò che è andato disintegrato è qualsiasi preoccupazione per l’equilibrio e l’armonia. In “Trust Exercise” c’è, invece, spazio anche per la loro versione dell’emocore, mentre lo strumentale “Halfway There Or Maybe Not” chiude il disco con toni drammatici.

 

Gli Oh No Oh No mostrano di avere ampi margini di miglioramento e questa è una bella notizia. Nel frattempo, questo imperfetto ma viscerale primo dispaccio dalla loro no man’s land sonora è quello che vi occorre per ingannare il tempo quando la noia fa sentire la sua velenosa morsa.

(13/08/2022)

  • Tracklist
  1. Gender Reveal Forest Fire, Pt. 1
  2. gLiixtchx FlaAvvor
  3. Doctors Hate Him For This One Weird Trick
  4. Jim Krill (neighbor)
  5. WATCH: William Basinski Reacts to INSANE Disintegration Loops Speedrun
  6. You ++_Scientists
  7. Nights & Weekends Spent Looking At The Good Screen
  8. Gender Reveal Forest Fire, Pt. 2
  9. Trust Exercise
  10. Halfway There Or Maybe Not
Oh No Oh No sul web