Sick Thoughts

Heaven Is No Fun

2022 (Total Punk Records) | punk, garage-rock

Se bazzicate la scena punk americana contemporanea, probabilmente vi siete già imbattuti in Drew Owen, uno che coi suoi Sick Thoughts, progetto in larga parte solista, in meno di dieci anni ha realizzato una vagonata di album ed Ep e ha collaborato con alcune delle più importanti label punk degli Stati Uniti, come Goner, Dead Beat, Neck Chop e Slovenly Recordings. Tuttavia è nella seconda parte della sua carriera che Owen sta ricevendo attenzioni e consensi e quest'autunno è Total Punk (che aveva già pubblicato “18 And Free” del 2016) a promuovere il garage-punk dei Sick Thoughts, sempre in bilico tra intuizioni contemporanee e rigurgiti del passato. Impossibile infatti non avvertire la lezione dei primi Clash e soprattutto dei Dead Boys nell'opera dell'artista di Baltimora, anche se alcuni episodi si avvicinano di più all'opera di Jay Reatard e fanno il pari con artisti come Erik Nervous o Hank Wood & The Hammerheads.

“Heaven Is No Fun” si rivela alla costante ricerca di equilibrio, dimostrando una buona dose di tecnica (e non a caso il paragone va ai Dead Boys) e aggiungendo una produzione che lo avvicina molto ai contemporanei: l'album suona sporco e onesto al punto giusto e un riferimento sonoro potrebbe essere il rock'n'roll scalcinato di Gino & The Goons.
Due soli gli episodi che superano i tre minuti: il diabolico boogie di "Mother, I Love Satan" e il glam sbilenco di "Submachine Love", mentre per il resto non si superano mai i due minuti e l'album scorre via in meno di mezz'ora.

Alcuni episodi tendono verso lo stile paranoide di Erik Nervous e Cherry Cheeks ("Wake Up Drunk", "E.M.P."), mentre altri verso le visioni sanguinolente dei Cavemen ("Horrible Death", "Skrewed"), mantenendo fisso l'obiettivo di consegnare una melodia appiccicosa in ogni pezzo.
Al netto dell'operazione nostalgia, Owen sa scrivere canzoni memorabili, strizzando l'occhio ai neofiti come ai vecchi punk della prima ora. Non avete bisogno di altri suggerimenti: questa roba ancora funziona.

(17/09/2022)

  • Tracklist
  1. I Hate You
  2. Hole In The Wall
  3. Mother I Love Satan
  4. E.M.P.
  5. Smash The Mirror
  6. No Life No Life
  7. Submachine Love
  8. Wake Up Drunk
  9. Horrible Death
  10. Someone I Can Talk To
  11. Skrewed
  12. I'm Gonna Waste You
  13. Rich Kid
Sick Thoughts sul web