Birthday Massacre

Fascination

2022 (Metropolis)
synth-rock, 80's revival

L'ultimo lavoro di casa Birthday Massacre, intitolato "Fascination", è sostanzialmente uguale ai suoi predecessori e ripropone il loro stile consolidato da tempo, pur con alcuni umori in genere più speranzosi. Purtroppo non c'è molta varietà a livello di scrittura, e anche nei ritornelli, che dovrebbero essere il lato che colpisce di più, sembra che i canadesi abbiano poche idee.

 

I singoli "Dreams Of You" e "Stars And Satellites" riassumono in modo complementare le due anime melodiche del gruppo: la prima, sbarazzina e allegra, sprigiona amore per il synth-pop più scanzonato da tutti i pori; la seconda, più tetra e industriale, sfodera riff mansoniani abbinati ai sintetizzatori anni 80.
Il lato più pop trova il suo momento migliore con tutta probabilità nella dolce seppur canonica power-ballad "One More Time". Quello più darkeggiante raggiunge l'apice in "Cold Lights", che avvolge con le sue melodie taglienti, ma che si mostra inconcludente nel finale, tutto teso ad aspettare un climax che non arriva mai.

Alla fine i brani più efficaci sono quelli che mescolano il tutto senza tendere troppo da un lato o dall'altro: in particolare, "Like Fear, Like Love", che coniuga melodie goth-rock a un ritornello pop anthemico e a una batteria quasi danzereccia, e "Precious Hearts", con il ritornello più trascinante del disco su chitarroni distorti più scontati. Ma sono anche alla lunga troppo simili e prevedibili per incidere in modo significativo.

 

Al termine dei 38 minuti di ascolto, si avverte la mancanza del guizzo particolare che rapisce, quello che su "Under Your Spell" era rappresentato, per esempio, dalla meravigliosa canzone d'apertura. Gli stessi brani danno l'idea di essere una collezione di singoli sovrapponibili più che formare un album compatto. L'appiattimento generale rispetto al passato del gruppo, per quanto concerne la tavolozza delle melodie (chitarristiche in primis, e purtroppo anche tastieristiche e vocali), lascia un retrogusto sbiadito anche dietro a canzoni tutto sommato oneste e di per sé molto orecchiabili.
"Fascination" è alla fine un album destinato ai fan del gruppo, mentre chi vorrebbe scoprirlo, magari attratto dal desiderio di revival delle sonorità anni 80, potrebbe prima provare "Walking With Strangers" del 2007, il lavoro più ispirato e solido dei canadesi.

04/12/2022

Tracklist

  1. Fascinations
  2. Dreams of You
  3. Cold Lights
  4. Stars and Satellites
  5. One More Time
  6. Like Fear, Like Love
  7. Once Again
  8. Precious Hearts
  9. The End of All Stories

Birthday Massacre sul web