Blah Blah Blah

Il giro del mondo in 17 dischi

Il 2022 visto da... fuori

di Davide Sechi, Matteo Trapasso
Come si suol dire? Tutto il mondo è paese. Mica vero. O forse sì (?) Come procedono musica, gusti, critica intorno al pianeta?


Il giro del mondo in 17 dischi: il 2022 visto da... fuori



Matteo e Davide, fanno armi e bagagli e, in una sera pre natalizia, si girano il globo in lungo e in largo per raccontare come abbiano preso la musica e le sue evoluzioni oltre confine. Sorprese a non finire. Belle o brutte? Prestate attenzione, mentre i due cercano la via del rientro, in tempo per la Befana.

Potete iscrivervi alla pagina Facebook di Blah Blah Blah, dove trovate i podcast da scaricare, le scalette e tutte le news relative alla trasmissione. E per interagire in diretta abbiamo anche la pagina del gruppo in cui lasciare i vostri commenti.
Streaming
  1. Caroline - Good morning (red) – Caroline (The Quietus numero 3)
  2. MJ Lenderman - Hangover Game - Boat Songs (Stereogum numero 19)
  3. Charlotte Adigéry & Bolis Pupul - Ich Mwen (with Christiane Adigéry) - Topical Dancer (NME numero 7)
  4. Alex G - Ain't It Easy - God Save the Animals (Paste Magazine numero 2)
  5. Alvvays - Tom Verlaine - Blue Rev (Pitchfork numero 3)
  6. Father John Misty - Kiss Me (I Loved You) - Chloë and the Next 20th Century (Time numero7)
  7. Katie Alice Greer - Fake Nostalgia – Barbarism (Loud & Quiet numero 8)
  8. Mitski - Heat Lightning - Laurel Hell (Esquire numero 5)
  9. Sharon Van Etten - Come Back - We've Been Going About This Al Wrong (Pop Matters numero 5)
  10. Wet Leg - Angelica - Wet Leg (Guardian numero 8)
  11. Yard Act - The Overload - The Overload (Far Out Magazine numero 1)
  12. Oliver Sim - Romance with a Memory - Hideous Bastard (Dazed 13)
  13. Phoenix - After Midnight - Alpha Zulu (The Independent numero 4)
  14. Sudan Archives – Ciara - Natural Brown Prom Queen (NYT numero 4)
  15. Billy Woods - Remorseless – Aethiopes (Sputnik Music numero 7)
  16. Nilüfer Yanya - The Dealer – Painless (Vulture numero 8)
  17. Omar Apollo - Evergreen (You Didn’t Deserve Me At All) – Ivory (Rolling Stone numero 15)