Mům

Finally We Are No One

2002 (FatCat Record)
elettronica
8

Sono in quattro, due ragazzi e due sorelle gemelle; arrivano dall'Islanda, teatro di una delle scene musicali più interessanti e vitali degli ultimi anni. La loro musica è una particolarissima miscela di beat elettronici ispirati alla scuola berlinese, partiture strumentali che uniscono chitarre, basso, piano, tastiere "vintage", archi, fisarmonica e altro ancora, e melodie dolcissime e delicate come una ninnananna. Già il loro primo album, due anni fa, aveva creato un certo interesse, ma è con questa seconda prova che i Mùm si impongono decisamente come una delle più belle sorprese di questo inizio millennio.

La loro impostazione è già chiara dal primo singolo, "Green grass of tunnel": suoni tenui e rilassati, ritmi insinuanti, voce infantile e sussurrata, il tutto disteso su un incantevole tappeto elettronico. Sulla stessa falsariga è anche la successiva "We have a map of the piano", impostata su un incisivo giro di basso e su una fantasiosa fuga pianistica. Ma le perle del disco sono altrove, nei momenti più sperimentali come le strumentali "Half noise" (8' di lenta e inesorabile caduta verso il silenzio), "I can't feel my hand anymore", chiusa da uno splendido arrangiamento di archi, e la title-track, che vira verso l'ambient.

A chiudere degnamente un album di rara forza evocativa e suggestiva, ecco la straordinaria "The land between solar systems", 11 minuti che riescono a trovare il punto d'incontro tra l'elettronica minimalista e la psichedelia più dilatata e sognante, con la voce che disegna panorami di sconfinata bellezza e malinconia. Un disco da cui bisogna farsi avvolgere, in cui bisogna perdersi totalmente per poterlo apprezzare in tutte le sue infinite sfumature.

03/11/2006

Tracklist

  1. Sleep/Swim
  2. Green Grass Of Tunnel
  3. We Have A Map Of The Piano
  4. Don't Be Afraid, You've Just Got Your Eyes Closed
  5. Behind Two Hills
  6. Half Noise
  7. Now Ther's That Fear Again
  8. Faraway Swimmingpool
  9. I Can't Feel My Hand Anymore, It's Alright, Sleep Still
  10. Finally We Are No One
  11. The Land Between Solar Systems