Taras Bul'ba

Taras Bul'ba

2003 (Taras Bul'ba) | rock

Taras Bul'ba è un progetto strumentale nato a Milano nella seconda metà degli anni Novanta che propone la cruda interpretazione di un rock sotterraneo e di frontiera.
Il primo lavoro, promosso tramite alcuni concerti al fianco di affermati musicisti, vede la luce nel 2000 e permette alla band di far conoscere e apprezzare le proprie intuizioni alla stampa specializzata.
Taras Bul'ba torna in studio nell'ottobre del 2002 per incidere nuovi brani, impegnandosi a non contravvenire alle abitudini rocciose dei precedenti trascorsi.

I continui cambi di formazione riducono l'organico del gruppo a tre elementi stabili che, all'inizio del 2003, trovano modo di esprimere la propria intesa granitica nella pubblicazione dell'omonimo "Taras Bul'ba", caratterizzato da sonorità distorte, compromesse da spazi di cupa riflessione.

Le tracce contenute nel terzo album sono prevalentemente strumentali, con sporadici innesti vocali campionati, e presentano una felice sintesi dei differenti percorsi musicali intrapresi da Andrea (chitarra), Kaputo (basso) e Iena (batteria): i riferimenti ai suoni spaziali della chitarra di Daevid Allen, alle atmosfere plumbee dei Killing Joke, alle irruzioni noise dei primi Jesus Lizard e alla ritmica deflagrante degli Shellac contribuiscono a forgiare uno stile personale sostenuto da un'ispirata vena compositiva che affonda le proprie radici nella violenta spontaneità del punk.

I ritmi sincopati che delineano la struttura dei brani sono scanditi da un basso liquido e pulsante che si fonde perfettamente con l'irruenta precisione esecutiva delle parti di batteria, mentre la chitarra cesella sinistre disarmonie che conferiscono all'album una tensione emotiva che mostra Taras Bul'ba come una delle più interessanti realtà del panorama musicale indipendente italiano.

L'album può essere acquistato contattando direttamente Taras Bul'ba all'indirizzo tarasbulba3@katamail.com.

(30/10/2006)

  • Tracklist

1 Tor Johnson
2 Urdu
3 Epicondilite Bovies Bx. Dx.
4 Capodoglio
5 Tre
6 La Festa Degli Uomini Spenti
7 Zolla

Taras Bul'ba su OndaRock
Recensioni

TARAS BUL'BA

Amur

(2012 - Wallace)
Il ritorno delle chimiche stranianti e delle armonie rebus del trio milanese

Taras Bul'ba on web