Gothic Archies

The Tragic Treasury

2006 (Nonesuch) | pop

Non ci credeva nessuno, ma c'è stato infine un capitolo 2 per il progetto freak-pop-synth-folk-bubblegum (se lo dici dieci volte di seguito ti passa il singhiozzo) di Mr. Merritt, già nominato l'anno scorso per l'album "solista" "Showtunes". Va ringraziato stavolta Mr. Lemony Snicket, già fisarmonicista dei Magnetic Fields ma ben più noto come scrittore di storie per bambini.
Le ultime tracce dei Gothic Archies risalivano addirittura al lontano 1997, col (bellissimo) Ep "The New Despair" che era una pop music tutta strana, sospesa tra una sorta di rock scarno, quasi alienato in un mood pre-emo, e composizioni melodiche piuttosto sofisticate, dove si riconosceva il Merritt più noto (escludendo il timbro vocale, ovviamente).

Lo spunto di "The Tragic Treasury" è musicare la serie di racconti di Snicket "A Series Of Unfortunate Events", che infatti è stato uno spettacolo itinerante di successo negli Stati Uniti. La musica è specchio della letteratura: grottesca ma giocosa, spiritosamente macabra, tra "piccoli brividi" e intrattenimento di qualità per i papà e le mamme. Insomma, non sono le sigle dei cartoni ed è lodevole come Merritt riesca a rendere adatto a dei ragazzini un testo come "how I pray the death to begin/ when you play the violin". Un ammonimento a chi storce il naso: "We are the Gothic Archies/ don't mess with us or we'll kill you".

(30/03/2007)

  • Tracklist
  1. Scream And Run Away
  2. In The Reptile Room
  3. The World Is A Very Scary Place
  4. Dreary, Dreary
  5. When You Play The Violin
  6. This Abyss
  7. Crows
  8. Smile! No One Cares How You Feel
  9. Freakshow
  10. How Do You Slow This Thing Down?
  11. A Million Mushrooms
  12. Things Are Not What They Appear
  13. Shipwrecked
  14. Walking My Gargoyle
  15. We Are The Gothic Archies
Gothic Archies on web


Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.