Hexlove

Pija Z Bogiem

2009 (DreamSheep)
pop

Già attivo con un disco su Holy Mountain Records, “Knew Abloom”, dell’anno scorso, Zac Nelson aka Hexlove è uno che fa musica pop senza canzoni. Eh sì,  ricordo che nel forum di OndaRock c’era un topic in cui qualcuno chiedeva se fosse mai stato possibile fare musica pop “senza le canzoni”, in riferimento al disco dei Pit Er Pat.

Il buon Nelson ci dimostra che ciò è possibile, come? Utilizzando la ripetizione, gli arrangiamenti e persino le parti melodiche in modo inusuale, creando discrasie e contrasti tra elementi che altrimenti incastrati suonerebbero in tutto e per tutto pop. Spigoli invece di rotondità, frammentazioni invece di continuità, svirgolature quand’anche l’incedere melodioso pare non averne bisogno (ma in realtà ne ha bisogno eccome…). Eppure l’impasto suona gradevole all’ascolto, tanto che i due cd (sì, è un doppio) scivolano via che neanche te ne accorgi.

Alcuni pezzi (“Herb”, Gamork”) poi sono da incorniciare in quanto a inventiva, con l’elettronica usata in modo intelligentemente non invasivo. Se imparerà a dosare meglio le idee (sin troppo debordanti in alcuni frangenti) diventerà un grande..
Gli ultimi e disastrosi Animal Collective dovrebbero imparare qualcosa da questo disco. Ah, dimenticavo, "Pija Z Bogiem" è uscito per la Dreamsheep di Valerio Cosi.

24/03/2009

Tracklist

Disc 1

1. Rock Yourself Out Chah Body
2. Verse Coarse
3. New Quote Lyar
4. Herb
5. Hickory
6. Gamork
7. Relax, Live
8. Voomers
9. Scared Of Hate
10. Web Circle Spiral Dust
11. The Lake Dies Twice
12. Your Ning And Pressing Play
13. Boss Quiet

Disc 2

1. She Heals Blister
2. I Have Flight
3. Tropical Boom 3
4. Mocking Bird Totem
5. Mahd
6. Tropical Boom 5
7. Grandpa Okonski’s Perpetual Motion Magnet Generator

Hexlove sul web