Sankt Otten

Morgen Wieder Lustig

2009 (Hidden Shoal) | synth music, post-rock, new age

La Hidden Shoal è una piccola e giovane etichetta australiana che si sta mettendo in luce grazie a dischi preziosi e trasversali che cercano nuovi linguaggi agli incroci tra post-rock, shoegaze, indie-pop e musiche sintetiche. I due Sankt Otten rappresentano l'aspetto più marcatamente elettronico dell'etichetta. Nel loro quarto lavoro discografico, "Morgen Wieder Lustig", Stephan Otten e Oliver Klemm continuano a citare Kraftwerk, Klaus Schulze e in generale la Berlin School, senza però adeguarsi alle mode correnti (quelle dei nuovi corrieri cosmici alla Radio Massacre International, per intenderci).

Nella maggior parte dei brani di "Morgen Wieder Lustig" si respira un'atmosfera rilassata, spesso intrisa di umori jazz. Il maestoso organo su "Unser Mann für das Happy End" ricorda la solennità del primo The Album Leaf. Sul singolo "Lustig, lustig, demain encore lustig" il ritmo si addensa in un groove che dimostra le inequivocabili qualità pop della musica dei due Sankt Otten. Stessa impressione si ha durante i quattro minuti della meno brillante "X für U".

(07/10/2009)

  • Tracklist
  1. Ein Himmel voller Galgen
  2. Mutter, Jazz und der Heilige Geist
  3. Mit Popcorn und Champagner
  4. Lustig, lustig, demain encore lustig
  5. Fromme Lügen
  6. Das bezahlte Lob
  7. Mein Freund aus Köln
  8. Unser Mann für das Happy End
  9. X für U
  10. Wenn die Rechnung nicht aufgeht
  11. Ich bin dann mal oben
Sankt Otten su OndaRock
Recensioni

SANKT OTTEN

Engtanz Depression

(2015 - Denovali)
Due anni dopo lo splendido "Messias Maschine", tornano i capiscuola del revival synth-kosmische

SANKT OTTEN

Messias Maschine

(2013 - Denovali)
Quarto parto su Denovali per i portabandiera della neo-kosmische tedesca

Sankt Otten on web



Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.