Konono N1

Assume Crash Position

2010 (Crammed) | world

"There was a time when Konono existed solely because of the existence of the instruments and because of my father. Then a record label came over and offered some financial backing for a record so my father started a school to get more people involved and to teach people likembe. That is how we got started as a group and we've grown from that".
(Augustin Mawangu, figlio di Mingiendi Mawangu)

Migiendi è il fondatore dei Konono N°1 nonché l'inventore (o meglio: il rielaboratore) dello strumento protagonista del suono della band: il likembe.
Il likembe (o m'bira) è uno strumento della tradizione musicale degli Shona, una tribù dello Zimbabwe, ed è costituito da una serie di linguette di metallo di forma diversa fissate su un pezzo di legno. Lo si suona pizzicando queste linguette, che vibrando emettono un suono caratteristicamente caldo, melodioso e giocoso. Migiendi ha preso in prestito la struttura base dell'antico strumento, implementandola in chiave moderna: magneti di vecchie auto, lamiere e circuiti do it yourself in grado di amplificare il suono, fino a ottenere un vero e proprio likembe "elettrico".

L'avventura dei Konono N°1 ha inizio negli anni 80-fine anni 70, quando Migiendi fonda il primo nucleo della band. Suonano nei locali di Kinshasa, rielaborando i canti rituali degli Zombo, il popolo natio di Migiendi. Nessuna formalità: il gruppo esiste semplicemente perché suona. Deve passare un quarto di secolo perché il mondo occidentale si accorga di loro; nel 2005 esce "Congotronics", primo volume di una famosa serie culto per gli appasionati di world music, pubblicato dalla Crammed Disc, etichetta belga guidata da Vincent Kenis. La musica contenuta in quelle registrazioni è ipnotica, avvolgente, calda e spaventosa allo stesso tempo.
A cinque anni di distanza (nel frattempo, un disco live e molti tour attorno al mondo) la band africana ritorna con "Assume Crash Position" e il risultato è altrettanto entusiasmante.

Il suono è sempre quello e ormai lo si potrebbe riconoscere fra mille: un groove antico come il mondo, filtrato attraverso la modernità della strumentazione elettrica. Su questa base si impiantano i canti ipnotici e circolari che parlano di leggende antiche: come un acacia millenaria che immerge le proprie radici in cemento e acciaio. Il risultato di questo incontro tra vecchio e nuovo, tra innovazione e tradizione è suggestivo, magnetico, ti avvolge con un calore quasi animale eppure metallico e rarefatto.

La stasi dinamica tipica della musica popolare africana è una prigione mentale a cui noi occidentali non siamo abituati. Per questo ai primi ascolti si rimane leggermente turbati, insoddisfatti e persino delusi.
Eppure rimane quella voglia sottocutanea di rimettere su il disco, di ripartire per un viaggio spazio-temporale verso luoghi che non immaginiamo.
"Assume Crash Position" è una finestra su un altro mondo, che aspetta solo di essere aperta.

(15/07/2010)

  • Tracklist
  1. Wumbanzanga
  2. Thin Legs
  3. Mama Na Bana
  4. Makembe
  5. Fula Fula
  6. Guiyome
  7. Konono Wa Wa Wa
  8. Nakobala Lisusu Te
Konono N1 on web