Larry Gus

24 Beats

2012 (Waaga Records) | electro-fantasie

La Waaga Records lo ha presentato come un regalo, perché "24 Beats", registrato lo scorso luglio, viene rilasciato gratuitamente da Larry Gus, produttore greco il cui vero nome è Panagiotis Melidis.

Al momento di stanza a Milano, Gus si diverte a colorare l'atmosfera con ipnagogie electro ("Giardini Pubblici"), circoli ipnotici con accenti di mandolino ("Grave Eyes"), giardini melodici che si colorano di jazz ("Bedroom Adventures"), voci fantasma che vanno in loop, deturpandosi in un gioco di rimpalli ("Reality & Artifice", "Patient Boy"), micro-odissee noir ("The Orchids (prelude)"), pastiche arty ("Anticipating", "Metafiction (interlude)"), bozzetti delicatamente psych-folk ("Dismay (interlude)"), in un flusso di coscienza che, tra le altre cose, ripesca anche Battisti ("Miles and Flora (remix)") e ombre nazional-popolari ("Tomorrow (reprise)"), sempre puntando verso un delizioso gioco di incastri in cui buon umore e creatività vanno di pari passo. C'è anche "Indro Montanelli" nei suoi pensieri. I pensieri di un ragazzo semplice, legato ad una concezione dimessa della vita.
Niente di trascendentale, ma "24 Beats", con i suoi venticinque minuti e rotti, va giù sempre con piacere.

(04/01/2012)

  • Tracklist
  1. Giardini Pubblici
  2. Grave Eyes
  3. Patient Boy
  4. Tomorrow
  5. Bedroom Adventures
  6. Miles and Flora
  7. Indro Montanelli
  8. Reality & Artifice
  9. The Orchids (prelude)
  10. Anticipating
  11. Chesterton Days
  12. Dismay (interlude)
  13. The Written Word
  14. The Orchid
  15. Metafiction
  16. Pulls
  17. Bedroom Adventures (reprise)
  18. Failures
  19. Nothing Happened
  20. Miles and Flora (reprise)
  21. Tomorrow (reprise)
  22. Timid (interlude)
  23. Shifting Perceptions Of Sunday
  24. Giardini Pubblici (reprise)
Larry Gus on web