Vaccines

Come Of Age

2012 (Columbia) | alt-pop-rock

Dare seguito a un disco fortunato e apprezzato in maniera piuttosto trasversale non è mai facile. E, così, come temevo, il seguito del trascinante e, a tratti, commovente "What Did You Expect From The Vaccines?" (per chi scrive tra i migliori in assoluto della passata stagione) finisce per suonare ricco di mestiere ma decisamente poco ispirato, quasi come se i quattro londinesi avessero voluto a tutti i costi sfruttare il momento buono.

Continui ad ascoltarlo, "Come Of Age", ma di canzoni che riescono veramente a prendere dimora nel cuore nessuna traccia. E questo perché, essenzialmente, tutto fila liscio come l'olio; fin troppo. Quasi come se ci si trovasse di fronte a una copia sbiadita del suo predecessore.
Comunque, all'inizio, le cose sembrano, in un modo o nell'altro, ancora funzionare, perché "No Hope", con la sua carica palpitante, fa il suo dovere - anche grazie a un bel lavoro di chitarra, scivoloso e trillante. Niente male anche le trame corali carburate post-punk di "I Always Knew", l'anthem scoppiettante del secondo singolo "Teenage Icon" e, in parte, anche la stornellata folk-rock di "All In Vain" e il pow-wow tenebroso di "Ghost Town".

Però, per quanto la band si sforzi, dopo la metà il disco perde progressivamente consistenza, tra una "Aftershave Ocean" che ondeggia divertita e sorniona ma senza affondare mai il colpo, una "Weirdo" che, mentre lascia intravedere vestigia Pixies, quasi si mette a sbadigliare, e un paio di scariche punk-pop piuttosto prevedibili ("Change Of Heart Pt. 2", "Bad Mod"). Poi, Justin Young dice che gli piacerebbe essere una ragazza ("I Wish I Was A Girl") e, poco dopo, tira le somme mescolando romanticismo e disillusione ("Lonely World").
Insomma, "Come Of Age" è un disco che va giù senza particolari patemi, senza lasciare molto ma, comunque, incapace di farsi realmente disprezzare. Chiamatelo pure "disco di transizione", magari pensando già, con smisurato ottimismo, al prossimo disco...

(20/08/2012)

  • Tracklist
  1. No Hope
  2. I Always Knew
  3. Teenage Icon
  4. All In Vain
  5. Ghost Town
  6. Aftershave Ocean
  7. Weirdo
  8. Bad Mod
  9. Change Of Heart Pt. 2
  10. I Wish I Was A Girl
  11. Lonely World
Vaccines su OndaRock
Recensioni

VACCINES

Combat Sports

(2018 - Columbia)
Superate crisi e dipartite, i Vaccines tornano con un disco energico e vitale

VACCINES

English Graffiti

(2015 - Columbia)
L'atteso ritorno del grintoso quartetto londinese

VACCINES

What Did You Expect From The Vaccines?

(2011 - Columbia)
Il disco di debutto di uno dei nomi pił caldi dell'attuale scena londinese

News
Vaccines on web



Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.