Mirt

Heading South

2013 (Backwards) | ambient, noise

Nel 2013 Tomasz Mirt ha pubblicato due album, il primo dei quali per l'italiana Backwards, “Heading South”. Si tratta di un disco che prende in parte le distanze da quanto pubblicato fino ad oggi dal musicista polacco.

Stando a quanto si legge sulle note che accompagnano la pubblicazione del disco, l'ispirazione questa volta è nata dalla passione di Mirt per le colonne sonore di vecchi b-movie di Hollywood. Le sei tracce in scaletta del breve Lp (stampato solo in 300 copie, di cui le prime 100 gialle) mescolano così le tetre ambientazioni noise caratteristiche dei primi dischi di Mirt con effetti degni di un colonna sonora di una serie di syfy channel.

Voci rubate a chissà quale film si mescolano a rumori d'ambiente nell'introduttiva “Disaster”: un collage di rumori e feedback in cui manca quel filo blues che un tempo legava insieme le diverse parti delle composizioni dell'artista polacco.
Inizialmente il disco doveva essere cantato. Ma dopo diversi tentativi Mirt non ha ritenuto il risultato all'altezza delle aspettative rimandando a un'altra occasione l'esperimento e includendo nella scaletta di “Heading South” solo un vero e proprio brano cantato (la ninnananna sussurrata di "Soul").

(20/12/2013)

  • Tracklist
  1. Disaster
  2. Soul
  3. Papa Legba
  4. Bury Me Here
  5. Hunger
  6. South
Mirt su OndaRock
Recensioni

MIRT

Rite Of Passage

(2013 - Cat | Sun)
Thomasz Mirt traghetta la sua musica nel futuro

MIRT

Journey Through The City Or Something Else (ristampa)

(2012 - Cat | Sun)
Allucinazioni urbane e psichedelia ambient nel secondo disco di Tomasz Mirt

MIRT

Artificial Field Recordings

(2011 - Cat | Sun)
Il blues psichedelico sempre pił astratto del musicista polacco

MIRT

Handmade Man

(2010 - Cat | Sun)
Il blues psichedelico e isolazionista del polacco Thomasz Mirt

Mirt on web