ZHU

The Nightday

2014 (Mind Of A Genius) | house, electro

Di ZHU non si sa praticamente nulla. Pare venga da Los Angeles e sia veramente al debutto, ma potrebbe anche essere il progetto anonimo dietro al quale si nasconde qualcuno di già noto sulla scena (in tanti dicono sia addirittura un alter-ego di Skrillex). In America nessuno se lo sta filando manco di striscio, ma il tipo piace in Australia e soprattutto in Uk, dove in questo 2014 preso d'assalto dall'ultima ondata di house music "Faded" è arrivata al n.3 in classifica. Niente male davvero, per uno sconosciuto senza volto.

La curiosità che circonda "The Nightday" sta tutta nella peculiare forma di questi 6 pezzi, che si snodano a metà strada tra la canzone d'atmosfera e il tunz tunz da pista (sentite per dire l'iniziale crescendo di "Stay Closer"); la voce è anemica e appiccicosa, ma le tracce non seguono il tipico innuendo da ballo né tantomeno marcano i melodici canoni portati al successo da altri nomi di tendenza al momento come Route 94, Gordon City, Sigma e Clean Bandit.

Come da titolo, "The Nightday" racconta le vicende del post-discoteca, il momento in cui - alticci e smascellanti - si esce dal club ed è quasi giorno. C'è chi tenta di infilarsi all'ultimo nel letto di qualche amante ("Faded", appunto), chi è in preda a un amore quasi solipsistico ("Paradise Awaits"), o chi ci prova con l'amica dell'amica sperando di farsela dare facendo due moìne etiliche e infilandole le mani nelle tasche dei jeans ("Superfriend"). A mali estremi ( = nessuno te la da) si torna a casa e si conclude la serata ormai albeggiante con "Cocaine Model", tersa cavalcata quasi chill-wave condita da un filo di chitarra hypna.

"The Nightday" va ascoltato di notte e con un bel paio di cuffie. Le ore piccole lo rivelano in tutto il suo potenziale, invischiando cuore e mente coi suoi bassi umidi e narcolettici. Speriamo che sia d'antipasto per qualcosa di più corposo.

(06/10/2014)

  • Tracklist
  1. Stay Closer
  2. Faded
  3. Paradise Awaits
  4. Superfriends
  5. The One
  6. Cocaine Model
su OndaRock
ZHU on web