Juri

Estetica

2019 (New Model Label) | ambient, avant-rock

Juri Panizzi è un compositore poco allineato, con all’attivo una lunga militanza nei Monocrom, un lavoro in studio realizzato con i Walden e la collaborazione con il Meditation Quartet, quartetto romano d’improvvisazione radicale. “Estetica” rappresenta il personale esordio in solitaria, quasi interamente composto e suonato con lo strumento prediletto, la chitarra, sia elettrica che acustica.

Chitarre controllate in tempo reale durante le performance, rafforzate da un consistente campionario di effetti, loop e sample. E’ musica interamente strumentale, dai connotati ambient, ma contaminata in maniera decisa da rock, jazz e derive avanguardiste. Concrete music, visioni di spazi aperti, archetto e slide, onde sonore che si muovono, oscillando fra left e right, di tanto in tanto un accenno di synth.

Qualche accordatura non standard conferisce ulteriori coloriture alle quattro tracce, lunghe e strutturate, ideali per entrare nel mondo del chitarrista laziale. Tutto ad opera di Juri, eccetto il piano che entra nel finale della conclusiva “Cut”, suonato da Andrea Pettinelli dello Zoo di Berlino, il quale ha curato anche la produzione artistica dell’intero disco. Buona la prima!

(06/09/2019)

  • Tracklist
  1. Sonorize
  2. T.G.M. (Thinking Generates Movement)
  3. Cut
  4. Olaf
Juri on web



Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.