Blood Incantation

Blood Incantation Da Denver, Colorado, arrivano i Blood Incantation del chitarrista/cantante Paul Riedl, il batterista Isaac Faulk, il chitarrista Morris Kolontyrsky e il bassista Jeff Barrett. Esordiscono nel 2016 con "Starspawn", infuso di orrore cosmico e death-metal vecchio stile, con sfumature allucinate. La loro ambizione aumenta considerevolmente con il secondo "Hidden History Of The Human Race" (2019), il quale segna un distacco dal resto del revival in corso a fine decennio, grazie a composizioni altamente tecniche e sviluppi avventurosi dei brani, con dosi di misticismo e psichedelia. Nel corso di due soli album la formazione ottiene l'attenzione della critica, solitamente poco incline a prestare attenzione a band di questi lidi musicali. Nel 2022 pubblicano "Timewave Zero", due lunghi brani completamente strumentali sulla scia della space ambient di qualche decennio prima.

(Antonio Silvestri)

Recensioni di Blood Incantation su Ondarock

Timewave Zero

Timewave Zero

(2022 - Century Media)

L'inaspettato viaggio cosmico della formazione statunitense, sulla scia dei Tangerine Dream

Hidden History Of The Human Race

Hidden History Of The Human Race

(2019 - Dark Descent)

Tecnica, brutalità e visioni cosmiche nel secondo, convincente lavoro del quartetto americano

Starspawn

Starspawn

(2016 - Dark Descent Records)

L'orrore cosmico degli ambiziosi alfieri del death-metal

Ultime recensioni su Ondarock

NICK CAVE & WARREN ELLIS

Blonde

(2022 - Invada)
Dopo “This Much I Know to Be True”, il sodalizio tra Domink, Cave e Ellis si fregia ..

MANUEL AGNELLI

Ama il prossimo tuo come te stesso

(2022 - Universal)
Fra arrembaggi chitarristici e delicatezze al pianoforte, l'esordio solista del leader degli Afterhours ..

SHYGIRL

Nymph

(2022 - Because)
In linea col revival Y2K, la rapper londinese offre un brillante debutto di futurismi pop e memorie garage ..