Lea Bertucci

Lea Bertucci

Lea Bertucci è un'artista interdisciplinare, compositrice e improvvisatrice di base a New York. Si è imposta nel giro di pochi anni come artista di punta della scena sperimentale grazie ad una interessante linea di ricerca incentrata sulle relazioni tra fenomeni acustici e risonanza biologica – come lei stessa scrive nella sua biografia - che mette in primo piano il rapporto stretto tra suono e spazio architettonico. La sua attività si applica ad installazioni, opere sonore site specific e combinazioni audiovisive. Come strumentista, si concentra su una preparazione elettroacustica del clarinetto basso che utilizza pesantemente il feedback degli altoparlanti. Oltre agli strumenti a fiato utilizza combinazioni di altoparlanti multicanale, feedback, tecniche strumentali estese, e collage di nastri per tessere trame risonanti altamente evocative.

Ha collaborato tra gli altri con Ben Vida  - “Murmurations”  (2022, Cibachrome Editions) - e Lawrence English  - “Chtonic” (2023, American Dreams). Tra i suoi lavori solisti spiccano “Resonant Fields” (2019, NNA Tapes), interamente registrato all’interno del Marine A Grain Elevator di Silo City, “Acoustic Shadows” (2020, SA Recordings) e il recente “Of Shadow And Substance” (2023, Cibachrome Editions).

Lea Bertucci