Almamegretta

Venite, venite

2001 (Bmg Ricordi) | dub

A 10 anni dall’album d’esordio “Figli d’Annibale”, ecco il primo album dal vivo (sesto in ordine cronologico) degli Almamegretta dal semplice titolo di “Venite Venite!”, edito dalla BMG Ricordi. Settantacinque minuti di musica per ripercorrere i maggiori successi della band partenopea, da “Figli d’Annibale” a “Fattallà”, da “Sanacore” a “Nun te scurdà” fino alle più recenti “Suonno” e “Pa’chango”, in cui le sonorità si sono arricchite dalla contaminazione con il trip-hop di Bristol e dintorni.

Si tratta di un’occasione unica per lasciarsi condurre dalla potenza suggestiva della voce live di Raiz che, con i suoi compagni d’avventura, riesce a coniugare le tradizioni partenopee e mediterranee con sonorità dub internazionali, dando vita a una miscela di suoni particolarmente originale e innovativa nel panorama musicale italiano. Un repertorio che dal vivo viene rielaborato ricorrendo a sapienti mixaggi e a intermezzi rap. Ai brani già conosciuti se ne aggiungono due inediti, registrati durante le sessioni di “Imaginaria”, dal titolo di “Uno” e “Due”. Il primo è un brano che riecheggia il sound più sobrio degli esordi, e il secondo, un’intensa canzone d’amore, è il singolo tuttora in circolazione.

La produzione di una raccolta di successi a poca distanza da “Imaginaria” ha fatto pensare a una sorta di testamento del gruppo che sarebbe pronto a sciogliersi e a percorrere strade diverse. Sinceramente, ci auguriamo di no.

(24/10/2006)

  • Tracklist

1. Uno
2. Due
3. Intro
4. The cheap guru/Figli di Annibale
5. Fa' ammore cu'mme/Nun te scurda'
6. Pe' dint' 'e viche addo' non trase 'o mare
7. Maje
8. Sanacore
9. Sanghe e arena
10. Fattallà
11. O' sciore cchiù felice
12. Suonno
13. Riboulez le kick/Pa'chango




Questo sito utilizza cookie tecnici (propri o di terze parti) per monitorare l'esperienza di navigazione degli utenti
Cliccando sul pulsante Continua si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito. Clicca qui per avere ulteriori informazioni sui cookie.